(Marzo 2018)

A1 Gu2to Cup: Termina il Round of Challenges con una sconfitta a S.M. Lupari, ottavo posto e Schio ai play off

S.M. LUPARI-BRONI 87-72 (21-21 ; 18-15 ; 23-15 ; 25-21)
Fila: Oroszova 26, Mahoney 13, Filippi 15, Tonello, Amabiglia 2, Fassina, Bailey 25, Keys, Milani, Gianolla 6, Baldi, Beraldo ne. All. Abignente
PFBroni 93: Moroni 5, Pavia 9, Bonasia 5, Ravelli 7, Castello 2, Baldan, Premasunac 15, Van Grinsven 29, Fusari, Gatti ne. All. Sacchi
Note: tiri liberi San Martino 11/15 ; Broni 21/23
STATISTICHE PARTITA -Clicca Qui-

Termina il Round of Challenges con una sconfitta a San Martino di Lupari, Broni lotta e ci prova per gran parte della sfida e fa vedere che nonostante le assenze può giocarsela con tutte le avversarie. Alla fine la classifica colloca le biancoverdi all'ottavo posto, dopo Pasqua largo ai play off scudetto con un quarto di finale da 'brividi' contro il Famila Schio. In un PalaLupe esaurito Broni vende cara la pelle, nel primo tempo le ragazze di coach Sacchi mettono grinta e determinazione sotto canestro, riuscendo a limitare le bocche da fuoco della squadra di casa, che può contare su tre straniere in stato di grazia in questa parte finale della stagione: 64 punti in tre. Le biancoverdi invece si devono affidare a Van Grinsven (top scorer con 29 punti), che da sola mette in affanno la difesa giallonera, trovando canestri e falli: l’olandese è il pericolo pubblico numero uno e le compagne la cercano quando sono in difficoltà. Assieme alla croata Premasunac produce ben 44 punti dei 72 totali. Alla metà del terzo quarto la partita è ancora in equilibrio, poi c'è l'allungo decisivo che porta le padrone di casa sul più 16, Broni tenta di ricucire ma lo svantaggio non cambia fino alla sirena finale.  (Lunedì 26 Marzo 2018)

A1 Gu2to Cup: Broni, ultimo turno di Round of Challenges a San Martino Lupari prima dei play off

L'ultimo scontro della fase ad orologio è ormai alle porte. Ultima tappa del tour a San Martino di Lupari, al momento a pari punti con Lucca. Poi comincerà il tanto atteso "viaggio" dei playoff, i cui accoppiamenti saranno decisi proprio questa domenica sui campi delle prime otto d'Italia. Il Broni, di playoff, ne sa già qualcosa: sebbene militi da solo due stagioni in serie A1, la squadra di coach Sacchi è riuscita, due anni su due, a portare a casa "il bottino", conquistando un posto nella fase più ambita del campionato. La partita di questo weekend sarà perciò, nel bene o nel male, fondamentale per scoprire chi sarà il prossimo avversario delle biancoverdi nella corsa per lo scudetto. Fino ad ora, l'unica certezza, non particolarmente consolante, è che si tratterà di Schio o di Venezia, che, inutile dirlo, puntano ovviamente ad arrivare fino in fondo. Sul parquet di San Martino si scriverà perciò il futuro di entrambe le squadre. Broni arriva all'ultima giornata di round of challenges reduce da una partita non troppo azzaccata contro una Lucca decisamente più in forma e ancora una volta dovrà sfruttare al meglio le giocatrici disponibili per provare a portare a termine una buona prestazione. A combattere tra le fila biancoverdi ci sarà, ovviamente, la play Giulia Moroni, che festeggerà proprio al PalaLupe la sua 101esima presenza in serie A. 101 prestazioni di pura classe quelle di questa ragazza, la marchigiana della formazione bronese, che, innamorata della palla a spicchi, sogna, un giorno, di poter giocare tra le prime quattro d'Italia e di vestire la maglia azzurra, che, detto fuori dai denti non le starebbe sicuramente male addosso. Con Giulia a muovere il tutto, le ragazze di coach Sacchi si troveranno cosi, questa domenica, a sfidare la "gigante" Megan Mahoney (13.5 punti di media), decisamente una delle migliori del campionato, affiancata da altri talenti stranieri e italiani come la pivot Oroszova (10.8), la guardia Bailey (11.9) e l'ala Marcella Filippi (7.7), che ha calcato poco tempo fa il parquet di Broni durante il raduno della Nazionale. Domenica palla a due ore 18.00 al PalaLupe, arbitreranno Marco Pierantozzi di Ascoli Piceno, Valentina Del Monaco di Bologna e Maria Giulia Forni di Cervia (RA). (Venerdì 23 Marzo 2018)

A1 Gu2to Cup: Broni esce sconfitta dal PalaTagliate contro Lucca nel terzo turno di Round of Challenges

LUCCA-BRONI 80-62 (16-12 ; 23-10 ; 16-19 ; 25-21)

Gesam&Gas: Nottolini, Melchiori 5, Battisodo 11, Striulli 4, Tognalini, Drammeh 11, Roberts 12, Crippa 13, Brunetti, Salvestrini 2, Udodenko 18, Nicolodi 4. All. Serventi
PFBroni 93: Moroni 3, Pavia 5, Bonasia 2, Strozzi, Ravelli 14, Castello 4, Premasunac 11, Van Grinsven 21, Fusari 2, Costa ne. All. Sacchi
Note: tiri liberi Lucca 11/17 ; Broni 14/17
STATISTICHE PARTITA -Clicca Qui-

Lucca e Broni a confronto per la quinta volta in questa stagione, due in amichevole e due in campionato, perfetta parità per entrambe con due vittorie e due sconfitte. Dal PalaTagliate le biancoverdi escono con un meno 18. Le campionesse d’Italia in carica, in lotta per il quarto posto, dimostrano di essere più squadra, giocando bene in transizione e trovando spesso e volentieri delle soluzioni sotto canestro con facilità. Nel finale di primo tempo, un paio di palloni vaganti vengono sfruttati a dovere dalle padrone di casa che allungano sul 16-12. All'intervallo lungo la partita è saldamente nelle mani della squadra di coach Serventi (39-22). Broni si affida, come spesso accaduto in queste ultime giornate alle individualità, in particolare alle penetrazioni della solita Van Grinsven, che cerca di tenere viva la manovra delle compagne. Al rientro sul parquet, le biancoverdi alzano l'intensità in difesa, riuscendo a ricucire lo strappo e tornando a meno 8 (49-41) con due liberi di Premasunac. Ma si tratta di una situazione estemporanea perché Lucca riprende a macinare gioco e canestri, dilatando ulteriormente il divario. La sfida è chiusa all'inizio dell'ultimo quarto e  nel finale di partita coach Sacchi lascia spazio alle under 20 Fusari e Strozzi. Anche a Lucca le assenze di Wojta e Gatti si sono fatte sentire e con la salvezza raggiunta già con tre turni di anticipo le biancoverdi cercheranno di mantenere la settima piazza domenica prossima a San Martino Lupari prima dell'inizio dei play off. (Lunedì 19 Marzo 2018)

A1 Gu2to Cup: Broni, domenica a Lucca contro le campionesse d'Italia la prima trasferta del Round of Challenges

Prima trasferta della fase ad orologio per le biancoverdi, che domenica 18 marzo, a Lucca, affronteranno le campionesse d'Italia di coach Serventi, da poco sostituitosi a Loris Barbiero al comando della panchina lucchese. Come Broni però, che nell'ultima giornata di Round of Challenges non è riuscita a difendere il PalaBrera dalla sete di vittoria di Torino, anche Lucca scenderà in campo questo weekend reduce dalla sconfitta subita contro San Martino, e cercherà, quindi, un probabile riscatto. Facile a dirsi, con tre giocatrici straniere di tutto rispetto come Drammeh (13.6 punti di media), Roberts (12.5) e Udodenko (8.7), che nelle ultime sfide hanno saputo fare la differenza. A difendere il canestro avversario troveranno però l'energia della biancoverde Van Grinsven, in forma smagliante e "traino" della squadra bronese dopo l'infortunio dell'americana Julie Wojta. Un altro segnale positivo nella squadra di coach Sacchi, che dovrà ancora una volta fare a meno sia di Wojta che di Gatti, arriva poi dal "ritrovamento" di Giulia Moroni e di Nina Premasunac, che, dopo un peroiodo di prestazioni alternanti, sembrano essere tornate in piena forma. "Dopo due amichevoli e due partite in stagione regolare è il quinto confronto con Lucca - spiega il vice coach Alessandro Fontana -, sarà sicuramente una partita diversa dalle altre. Hanno fisicità e qualità se le si lascia la possibilità di esprimersi, con una panchina lunga che permette loro di tenere alti i ritmi del gioco. Le guardie mettono grande pressione sulla palla a tutto campo, le esterne come le lunghe hanno sia dimensione esterna che capacità di gioco spalle a canestro. Non bisogna avere la frenesia nelle scelte, provare a pareggiare la loro fisicità il più possibile… queste sono sicuramente le basi per giocarci le nostre carte in partite così. Ora affrontiamo la prima di queste due trasferte con la serenità di chi ha ottenuto il suo 'scudetto' e prova ad alzare l'asticella". Palla a due ore 18.00 al PalaTagliate di Lucca, arbitreranno Andrea Longobucco di Ciampino (RM), Daniele Valleriani di Ferentino (FR) e Silvia Marziali di Roma. (Venerdì 16 Marzo 2018)

A1: Nel 2°turno del Round Of Challenges Broni cede al Brera contro Torino

BRONI-TORINO 63-72 (28-18 ; 5-13 ; 12-20 ; 18-21)

PFBroni 93: Moroni 14, Pavia 3, Bonasia 3, Ravelli 8, Castello 6, Premasunac 12, Van Grinsven 17, Fusari ne, Strozzi ne, Baldan ne. All. Sacchi
Fixi Piramis: Pertile, Tikvic 6, Verona 9, Milazzo 13, Quarta 2, Trucco, Bocchetti, Salvini 12, Brunner 16, Gill 14, Marangoni ne. All. Riga
Note: Tiri liberi Broni 11/13 ; Torino 16/23
STATISTICHE PARTITA -Clicca Qui-

Alla fine le rotazioni limitate e i dettagli hanno fatto la differenza nella sfida del secondo turno di Round of Challenges. Torino si è dimostrata più lucida nell'ultimo quarto e ha conquistato due punti importanti per la propria classifica. Le biancoverdi partono veramente bene, trovando con facilità il canestro, una buona circolazione di palla, ma sono le palle perse a tenere agganciata la Fixi Piramis, chiudendo il primo tempo in svantaggio 33-31. Alla ripresa le ospiti ribaltando l’inerzia della partita sia nel terzo quarto e allungando nel finale, Van Grinsven a un minuto dal termine tenta il riaggancio ma la sua tripla danza sul ferro ed esce. Broni ricorre al fallo sistematico per bloccare il cronometro, in lunetta Brunner non sbaglia e firma il successo di Torino. Sicuramente Broni non è arrivata a questa partita nelle migliori condizioni: all’assenza di Julie Wojta si è aggiunta quella di Valentina Gatti, praticamente le biancoverdi senza un pivot di ruolo. Dall'altra parte le raggazze di coach Riga sono arrivate al PalaBrera con un altra motivazione sapendo che si giocavano una bella fetta di salvezza. Ora due trasferte nel Round of Challeges, con Broni che giocherà domenica prossima a Lucca e poi a San Martino Lupari prima dei play off. (Lunedì 12 Marzo 2018)

A1 Gu2to Cup (ROC): Broni ospita al Brera Torino, le biancoverdi in campo senza pesi sulle spalle.

Seconda giornata di Round of Challenges questa domenica al PalaBrera, questa volta contro la Fixi Piramis Torino di coach Massimo Riga. La partita della settimana scorsa contro Vigarano ha sicuramente regalato un bel mix di emozioni, la salvezza matematica nella massima serie e il nuovo infortunio della sfortunata "Micia" Gatti, che ha ben pensato di aggiungersi al "reparto gessi" del Brera, tenendo compagnia alla già infortunata Julie Wojta e lasciando coach Sacchi con un cambio fondamentale in meno. Tuttavia, nonostante una panchina abbastanza decimata, le biancoverdi possono scendere in campo, questo weekend, a "cuor leggero". Vincere non è più fondamentale: quanto di buono fatto nella prima giornata di fase a orologio ha infatti permesso di mettere sotto chiave anche l'accesso alla fase dei playoff, "meta" di una stagione sudata, ma emozionante. Torino, al contrario, al Brera deve venire per vincere e cercherà di portare a casa due punti decisamente importanti facendo leva su straniere come Tikvic (12.3 punti di media), Brunner (11.9) e Gill (11.9), decisive in zona offensiva, e su altri volti importanti del basket italiano come la play/guardia Ilaria Milazzo (8.4) e la guardia Alice Quarta (4.8). "L'obiettivo prefissato da inizio stagione era la salvezza e ci siamo arrivate con tre turni di anticipo - spiega la capitana Enrica Pavia -. Le prossime partite si affrontano con la stessa determinazione di sempre, con il desiderio di far bene davanti al nostro pubblico e di giocarci il tutto per tutto poi a San Martino. Domenica Torino verrà in casa nostra a giocarsi la stagione e assolutamente saranno motivatissime, come del resto lo saremo noi per migliorare la nostra classifica... abbiamo fatto un girone di ritorno davvero super e ci teniamo a finire bene arrivando più in alto possibile. Infine ci tengo tanto a ringraziare i nostri tifosi che anche ques'anno, anche nei momenti più difficili, non hanno mai fatto mancare il loro sostegno e anche personalmente quando sono riantrata dopo il lungo infortunio per me è stato un momento magico e quindi grazie di cuore a tutti". L'appuntamento del Popolo Biancoverde, ultimo del mese di marzo al Brera, è per domenica 11 marzo alle ore 18.00, arbitreranno William Raimondo di Roma, Stefano Del Greco di Verona e Sebastiano Tarascio di Priolo Gargallo (SR). (Venerdì 9 Marzo 2018)

A1 Gu2to Cup: Broni, operata alla mano Valentina 'Micia' Gatti

La Pallacanestro Femminile Broni 93 comunica che la giocatrice Valentina Gatti è stata sottoposta oggi ad intervento chirurgico alla mano dall'equipe del Prof. Benazzo presso l'Ortopedia del Policlinico San Matteo di Pavia, in seguito all'infortunio patito durante la partita di domenica scorsa. La giocatrice aveva riportato una frattura al quarto metacarpale della mano destra che ha necessitato un intervento di osteosintesi con placca, nei prossimi giorni saranno definiti i tempi di recupero. (Martedì 6 Marzo 2018)

A1: Broni, con Vigarano arriva la vittoria, la salvezza matematica e i play off

BRONI-VIGARANO 66-63 (20-21 ; 17-14 ; 13-17 ; 16-11)

PFBroni 93: Moroni 10, Pavia 8, Bonasia 8, Ravelli 9, Castello, Premasunac 10, Van Grinsven 12, Gatti 9, Strozzi ne, Baldan ne, Corbellini ne, Fusari ne. All. Sacchi
Meccanica Nova: Trebec 24, Gilli, Reggiani 2, Cupido 5, Cigliani 3, Natali, Bagnara 15, Bove, Zempare 14, Ferraro ne, Nativi ne, Vanin ne. All. Andreoli
Note: tiri liberi Broni 7/9 ; Vigarano 9/13
STATISTICHE PARTITA -Clicca Qui-

Alla fine Broni festeggia! Dopo una partita giocata punto a punto le biancoverdi superano Vigarano e conquistano la matematica salvezza e i play off quando mancano tre giornate alla fine del Round Of Challenges. La partita è in equilibrio fin dal primo quarto con VIgarano che si affida soprattutto a Zampare e Trebec, vere dominatrici sotto canestro. Broni invece con Gatti e Van Grinsven per rimanere a contatto, un tira e molla che non porta allunghi importanti e si va all'intervallo lungo sul 37-35. Nel terzo quarto arriva il massimo vantaggio ospite di 7 punti (45-52), ma le biancoverdi non ci stanno e con Premasunac e Bonasia lo scarto viene quasi subito ricucito. Nell'ultimo minuto e mezzo Broni mette a segno il break decisivo con Pavia, Premasunac e Van Grinsven in contropiede del 66-60, la tripla di Bagnara a pochi secondi dalla fine non basta e le biancoverdi controllano fino alla sirena finale. Arriva una vittoria sofferta ma meritata, il PalaBrera stracolmo esplode di gioia per questo importantissimo risultato e saluta tutto in piedi le ragazze che escono dal campo. "Abbiamo sofferto - spiega a caldo Ashley Ravelli -, soprattutto nel finale, però ce la siamo portata a casa, abbiamo vinto e questo era molto importante. L’unica opzione era questa, non c’erano altre possibilità per arrivare ai playoff. Sono contenta perché ci eravamo allenate bene tutta la settimana, sapevamo che non bisognava mollare neppure un secondo. Ora quello che viene, viene, a questo punto, ma ovviamente proveremo a vincere anche la prossima partita con Torino. Il pubblico del PalaBrera è stato fantastico, vero sesto uomo in campo, loro ci sono sempre... ci hanno trascinato fino all'ultimo secondo, noi entriamo in campo per noi, per la maglia ma anche per loro". (Lun. 5 Marzo 2018)

A1: Direzione Round of Challenges per Broni, prima tappa? Vigarano...

Pronti, partenza, via… Si riparte! Direzione? Round of Challenges, la fase forse più complicata del campionato. Prima tappa? Vigarano, questa domenica al Brera. In questo round di sfide dirette, le biancoverdi di coach 'Cico' Sacchi dovranno confrontarsi con chi, come loro, lotta per un posto migliore in classifica: Vigarano, quindi poi Torino, San Martino e Lucca. Archiviato il settimo posto, ciò che conta per Broni ora è semplicemente mantenerlo e cercare, magari, qualcosa in più. Avere una giocatrice come Julie Wojta indisponibile causa infortunio deve essere, per le biancoverdi, motivo di maggiore determinazione, fondamentale in campo per dimostrare che Broni c’è e sa fare bene anche senza chi, fino ad ora, ha dimostrato di saper perfettamente trascinare le compagne. Con l'olandese Van Grinsven ormai ben inserita negli schemi della squadra, Pavia e compagne possono contare su un forte aiuto sotto canestro sia in fase offensiva che difensiva e possono dunque benissimo tenere testa ad una squadra come Vigarano che punta spesso su elementi come Bagnara (10.3 punti di media), Zempare (16.4) e l’ala Trebec (11.4), da gennaio inserita, ma che nelle ultime partite ha dato segni sicuramente positivi. Il roster di coach Andreoli è poi completato da giocatrici come Cigliani (3.1), Reggiani (7.8) e Bove (3.9), tutte con valutazioni generalmente alte e buone percentuali al tiro. "È una partita importante - spiega la play Giulia Moroni -, ci siamo allenate bene in settimana con determinazione e concentrazione. Purtroppo l'infortuinio di Wojta è stato un colpo basso, ma ci giocheremo le nostre carte e sarà necessario un contributo maggiore da parte di tutte. Con Vigarano sappiamo ci saranno in palio due punti che valgono doppio e fondamentali per la classifica, quindi faremo di tutto per conquistarli! Questa fase ad orologio è una novità per tutti... vedremo i pro e i contro sul campo". L'appuntamento per il Popolo Biancoverde è al PalaBrera domenica 4 marzo alle ore 18.00, arbitreranno Marco Rudellat di Nuoro, Andrea Valzani di Martina Franca (TA) e Giulia Sartori di Arsiè (BL).

(Ven. 2 Marzo 2018)