(Maggio/Giugno/Luglio 2017)

A1: Chiara Fusari resta biancoverde

BRONI. Confermata Chiara Fusari, la guardia pavese classe 1998 vestirà la maglia biancoverde anche nella prossima stagione di serie A1 2017/2018. Ha chiuso il suo primo campionato a Broni con 0,7 punti di media in 7,9 minuti d’impiego. “Contentissima di questa riconferma e di poter vestire nuovamente la maglia di Broni - spiega Chiara Fusari -, sarà sicuramente un’altra sfida piena di nuovi obiettivi. È stato un anno duro quello scorso, ma che alla fine ha portato i suoi frutti e ho avuto la fortuna di potermi ritagliare il mio spazio. È da li che voglio ripartire e fare tesoro di tutto quello che ho imparato, lo spazio che avrò quest’anno dipenderà da me e dovrò sicuramente lavorare duro. La squadra è rinnovata - continua Chiara -, alcune delle mie nuove compagne le ho già incontrate come avversarie e quindi potrò solo imparare visto la loro esperienza. Ora vacanza! Ho da poco finito la maturità e mi aspetta Grecia e Spagna, ma non vedo l’ora di iniziare… Ci vediamo al raduno!” (16 Luglio 2017)

A1: Ufficiale, l'americana Chelsey Lee è la nuova pivot di Broni

BRONI. La Pallacanestro Femminile Broni 93 comunica di aver definito l’accordo con la pivot Chelsey Lee, la giocatrice americana vestirà la maglia biancoverde nella prossima stagione 2017/2018. Classe 1989, 193 cm, Chelsey è nata a Miami in Florida. Dal 2008 al 2013 ha totalizzato 117 presenze con il Rutgers Scarlet Knights, la squadra della Rutgers University–New Brunswick, che partecipa alla Big Ten Conference Division I della NCAA. Nella stagione 2013/2014 ha giocato con la Cref Madrid, nella Liga femenina de baloncesto, il massimo campionato spagnolo, quindi con le rumene della Phoenix Galati, per poi approdare in Corea del sud al Bucheon Keb Hana Bank. Nel torneo asiatico ha segnato 14.9 punti di media a partita e catturato 10.5 rimbalzi, trascinando la sua squadra fino alla finale per il titolo, e conquistando sei riconoscimenti, tra cui quello di miglior matricola e centro del campionato WKBL. Nell’aprile del 2016 ha partecipato ad un training camp con le Washington Mystics, squadra della WNBA. Nell’autunno dello stesso anno ha debuttato in Bulgaria con la Haskovo, dove ha conquistato il titolo e la coppa nazionale a suon di punti e di rimbalzi. In 26 partite giocate ha catturato una media di 11.5 rimbalzi e messo a segno 23 punti, con il 74 per cento di realizzazione da due.
Ciao Chelsey e benvenuta in Italia. Arrivi a Broni con molte aspettative su di te, quali sono i tuoi sentimenti e che esperienza ti immagini sarà? “Sono elettrizzata per questo nuovo capitolo della mia carriera che sta per aprirsi! E davvero felice di far parte della squadra di Broni per la prossima stagione! Spero tanto di riuscire, insieme alle mie compagne, a far divertire i tifosi e riuscire a fare molta strada nel campionato e nei playoffs.”
Descriviti come giocatrice ai tuoi nuovi tifosi… “Gioco estremamente duro in campo. Cerco di non avere pause e di restare sempre dentro la partita. Adoro sentire il sostegno dei tifosi, questo mi carica davvero: sono e divento ancora più aggressiva vicino a canestro.”
Se dovessi rinunciare a qualcosa di molto importante per te in cambio di un grande campionato, a cosa rinunceresti? “Non saprei, ma prometto che andrò in campo sempre per giocare al massimo, mettendocela tutta in ogni momento.”
A chi dedicherai le tue vittorie? “Da sempre ringrazio Dio per tutto quello di bello che riesco ad ottenere nella vita.”
Se i tifosi volessero preparare uno striscione per te, cosa ti piacerebbe ci fosse scritto? “Onestamente apprezzerei qualsiasi cosa scrivano - ride Chelsey -. Spero mi sorprendano!” (Sabato 15 Luglio 2017)

A1: Broni e Spalding ancora insieme

La Pallacanestro Femminile Broni 93 rinnova con Spalding, il noto brand americano resta sponsor tecnico anche per la stagione 2017/2018.

(Giovedì 6 Luglio 2017)

A1: Broni, firma Valentina Gatti

BRONI. Altro nuovo innesto per la Pallacanestro Femminile Broni 93 in vista del prossimo campionato di serie A1, la società comunica di aver definito l’accordo con la pivot Valentina Gatti per la stagione 2017/2018. Classe 1988 nata a Cantù per 190 cm, Valentina ha iniziato la sua carriera nella Sea Logistic Milano di A3 nel 2008/2009, raggiungendo dopo un anno la promozione in A2. Nel 2010 passa al Cus Chieti in A2 e conquista dopo due stagioni la massima serie. Nel 2013/2014 c’è il passaggio alla Futura Brindisi in A2 (7,1 punti di media in 27,6 minuti d’impiego) per poi tornare in A1 con la maglia del Cus Cagliari (5,3 punti, 3 rimbalzi di media in 16,3 minuti di gioco. Nel 2015/2016 veste la maglia della Gesam Gas Lucca e sfiora lo scudetto perdendo in finale contro Schio (1,7 punti in 8,8 minuti di media). La scorsa stagione passa alla Fixi Torino dove termina il suo campionato di A1 agli ottavi di finale play off con 2,2 punti in 12 minuti e 1,8 rimbalzi di media). Ciao ‘Micia’, benvenuta in maglia biancoverde! Come mai la scelta Broni? “È sempre stata una realtà che mi attirava molto, così quando è arrivata la chiamata non ci ho pensato molto ad accettare di far parte di questa squadra. Possiamo dire che contro Broni d’avversaria ho iniziato a giocare da quando ero a Varese e con il passare degli anni molte amiche hanno vestito questa maglia e quindi venendole a vedere ho potuto conoscere molte persone, sia della società che della squadra e questo mi ha spinta ancora di più ad accettare questa proposta”. Squadra quasi completamente rinnovata, cosa ti aspetti da questa nuova stagione? “Si, squadra rinnovata, questo ci motiva ancora di più a cercare l’amalgama giusta ad agosto all’inizio degli allenamenti. Credo che potremmo fare bene, sicuro puntiamo ai play off, ma non voglio sbilanciarmi sono molto scaramantica”. Ora avrai dalla tua parte i Viking e tutto l’entusiasmo del Popolo Biancoverde, vuoi dire qualcosa ai tuoi nuovi tifosi? “Quest’anno avrò l’onore di giocare supportata da voi, non vedo l’ora! Sono sicura che vi possiamo regalare tante emozioni, vi aspetto tutti al raduno!!!” (Martedì 4 Luglio 2017)

A1: Broni, benvenuta Elena Castello

BRONI. Elena Castello è una nuova giocatrice della Pallacanestro Femminile Broni 93, definito l’accordo con l’ala/pivot classe 1998 per la prossima stagione 2017/2018. Nata a Schio - 185 cm, Elena inizia a giocare nel Basket Malo e successivamente nel settore giovanile dell’Isola Vicentina. A fine 2013 si trasferisce alla Reyer Venezia aggiudicandosi lo scudetto U17. Nel 2014/2015 con la società veneziana conquista il titolo tricolore con la squadra U18 e in doppio tesseramento con il Sistema Rosa Pordenone partecipa al campionato di A3 ottenendo la promozione in A2 e conquistando la Coppa Italia di categoria (5,6 punti di media in 20,1 minuti). Nel 2015/2016, ancora in doppio tesseramento con Pordenone, disputa la serie A2 (9.1 punti di media in 25,7 minuti) accedendo ai playoff, mentre con le orogranata si aggiudica lo scudetto U18. Nella stagione 2016/2017 viene inserita nel roster di serie A1 della Reyer Venezia e con il Sistema Rosa gioca ancora in A2 ottenendo la salvezza. Con l’U20, disputato con Pordenone, conquista il secondo posto nelle Finali Nazionali di Roseto degli Abruzzi. “Ho scelto Broni perché mi è sembrata un ottima opportunità - spiega la neo biancoverde Elena Castello -, poi l’allenatore mi ha fatto capire che potevo essere importante per questa squadra. Come giocatrice mi definisco un ala grande, mi piace tirare e prendere rimbalzi… migliorare sempre in tutti i movimenti è la mia cosa principale. La mia ultima stagione in Reyer tutto sommato è stata positiva - continua Elena -, ho avuto un infortunio alla caviglia all'inizio ma poi da quel momento mi sono ripresa bene e mi son presa belle soddisfazioni. L’obiettivo di questa nuova stagione è di migliorarmi come giocatrice e quello di andare ai play off come l'anno scorso, ce la metteremo tutta per arrivarci! Non vedo l’ora d’inizare, saluto tutti e ci vediamo al raduno”. (Sabato 1 Luglio 2017)

A1: Valentina Bonasia è biancoverde

BRONI. Ufficiale! Valentina Bonasia vestirà la maglia biancoverde di Broni nella prossima stagione 2017/2018 in serie A1, lo comunica la società dopo aver raggiunto l’accordo con la play abruzzese classe 1994. Nata a Sulmona (AQ), Valentina vanta già un curriculum di tutto rispetto in realtà tra le più importanti e ai massimi livelli del panorama nazionale: Vigarano in A2 (stag. 2013/2014 con 10,5 punti di media in 29,9 minuti) e due stagioni a Battipaglia in A1 (5,7 punti di media nel 2014/2015 e 4,6 nel 2015/2016) su tutte, risultando sempre decisiva e un punto fondamentale tanto da guadagnarsi, nel 2014, la maglia azzurra partecipando ai Campionati Europei con la Nazionale U20 ad Udine e conquistando la medaglia di bronzo. Nella stagione 2016/2017 si trasferisce ad Orvieto in A2 e termina la sua stagione con 11,9 punti di media in 33,3 minuti d’impiego. Ciao Valentina, benvenuta! Come mai la scelta di venire a giocare a Broni? “Speravo che arrivasse questa chiamata, tra le varie realtà Broni è sicuramente quella che mi ha entusiasmato maggiormente”. Che giocatrice sei, descriviti? “Penso che sia scontato, mi piace correre! E mi piace far si che tutta la squadra corra insieme a me. Questa è una delle mie migliori caratteristiche, di conseguenza mi piacciono i ritmi alti, il gioco veloce, il contropiede e difendere a tutto campo”. Come è stata la tua ultima esperienza in A2 ad Orvieto? “È stata una stagione in cui penso di aver migliorato e consolidato molto aspetti del mio basket, è vero che si trattava di una categoria inferiore ma è anche vero che le responsabilità che mi sono dovuta prendere in campo sono state tante”. Torni in serie A1 e una piazza caldissima per quanto riguarda il tifo, può essere uno stimolo in più per fare bene? “Tornare nella massima serie è stato il mio primo obiettivo fisso durante la scorsa stagione, quindi aver avuto la possibilità di giocarci nuovamente mi da molta carica. Broni è unica per quanto riguarda il sostegno del pubblico, il tifo darà sicuramente una marcia in più alla squadra”. Obiettivi per questa nuova avventura? “L’obiettivo principale sarà quello di migliorare cercando di dare il massimo contributo alla squadra per ottenere il miglior risultato possibile. Ora saluto i tifosi e i Viking, giocare contro di voi in questi anni è stato emozionante, ma quest’anno avervi dalla mia parte sarà una gran figata! Ci vediamo al raduno”! (Venerdì 30 Giugno 2017)

A1: Broni, confermata Ashley Ravelli

BRONI. Conferma importante per la nuova Broni di coach ‘Cico’ Sacchi che sta prendendo corpo per il prossimo campionato di serie A1. La società biancoverde comunica di aver raggiunto l’accordo con la play/guardia milanese Ashley Ravelli per la stagione 2017/2018. Classe 1993, ha terminato il suo primo campionato nella massima serie con 7 punti di media in 27,4 minuti giocati. Ciao Ashley! Contenta di questa riconferma in maglia Broni? “Contentissima! Fa sempre piacere quando una squadra ti vuole riconfermare, vuol dire che hai lasciato qualcosa di positivo alla società e per questo motivo sono molto felice. Per la prossima stagione mi aspetto di essere più aggressiva in campo sia fisicamente che mentalmente, ho tanta voglia di fare bene qui a Broni. Ho letto che la formula del campionato è cambiata e quindi la pressione sarà più alta, visto che ora sono otto le squadre che andranno ai play off e quattro ai play out e di conseguenza ogni partita sarà più sentita”. Come ti preparerai in questa estate per arrivare pronta al raduno? “Ho la tendenza di non poter star ferma - continua Ashley -, quindi che sia palestra, corsa o basket, mi alleno sempre ma senza esagerare. Se vuoi migliorare come giocatrice il periodo migliore è l’estate, questa cosa l’ho imparata nel college ed è una mentalità che mi piace tanto. Saluto tutti i tifosi e li aspetto al raduno ad agosto ancora più carichi dell’anno scorso”! (Domenica 25 Giugno 2017)

A1: Ufficiale, a Broni arriva la croata Nina Premasunac

BRONI. La Pallacanestro Femminile Broni 93 comunica di aver trovato l’accordo con l’ala/pivot Nina Premasunac, la giocatrice croata vestirà la maglia biancoverde nella stagione 2017/2018. Classe 1992, alta 186 cm, Nina è nata in Istria nella città di Pula. Dal 2009 ha sempre militato nella massima serie croata nazionale, le ultime quattro stagioni le ha giocate nello ZKK Medvescak Zagabria dove ha ricoperto un ruolo da protagonista con 13,8 punti di media diventando un punto fisso dello starting five della squadra che ha vinto il massimo campionato. La scorso anno è arrivata in Italia a La Spezia in A1, ha chiuso la sua stagione con 11 punti di media in 27 minuti giocati e 7,1 rimbalzi totali.
Ciao Nina, avevi diverse opportunità di mercato, e hai ricevuto offerte da parecchie squadre, italiane ed estere. Come mai la scelta di Broni?
“Mi piaceva l'idea di continuare a giocare in Italia: dopo la passata stagione disputata qui, sono rimasta con ottime impressioni sul campionato italiano, sulle squadre e sulla atmosfera che, in generale, si respira attorno al basket femminile. La mia decisione è stata dettata dalla volontà di continuare a migliorare come atleta in questo campionato così forte. La mia scelta è ricaduta su Broni perché credo che le persone qui vivano davvero per la pallacanestro, e che ci siano grandi ambizioni per continuare a crescere. La prima volta che sono entrata nel palazzetto sono rimasta letteralmente stordita dall'atmosfera che si respira qui, e questo è stato un altro fattore che ha inciso nella mia decisione: non vedo l'ora di giocare in questo palazzetto”.
Vieni dalla stagione sfortunata alla Spezia. Che cosa, in positivo, ti porterai di quella esperienza, e quali sono i tuoi obiettivi per il prossimo anno?
“Sfortunatamente, il campionato a Spezia è finito male. Siamo state la sola squadra ad aver cambiato sette straniere, due allenatori, molte italiane, e alla fine questo non ha aiutato di sicuro. Avevamo davvero delle buone giocatrici, con ottime qualità, ma la fortuna non è stata dalla nostra parte fin dall'inizio. Comunque, avrò sempre un ottimo ricordo della Spezia, e ci tengo a ringraziare tutte le persone che hanno lavorato nella società: anche se non abbiamo centrato il nostro obiettivo, porterò sempre sentimenti positivi dentro di me, perché mi sono trovata davvero bene là. E voglio ringraziare anche le mie compagne, e augurare loro buona fortuna per il futuro. Per quanto riguarda le mie aspettative per la prossima stagione, preferisco non parlarne, ma lasciare che sia il campo a farlo. Voglio solo dire che sono entusiasta della nuova avventura e che le mie motivazioni sono altissime”.
Hai certamente saputo delle altre giocatrici che il club di Broni sta cercando di firmare o confermare. Con quale di loro saresti maggiormente contenta di giocare?
“Conosco molte delle giocatrici che erano o verranno a Broni, e sono contenta di come il mercato della squadra si sta sviluppando: penso davvero che avremo tutte le carte in regola per fare una stagione competitiva”.
I Viking sono i tifosi più caldi di tutta Italia: cosa ti senti di dire loro?
“Che li adoro assolutamente! Sono davvero felice di giocare in questa atmosfera, con questi fan che hanno una così lunga tradizione. Sono davvero il sesto uomo in campo: non vedo l'ora di essere parte di questa esperienza insieme a loro! So che con questi tifosi al nostro fianco, di sicuro raggiungeremo i nostri obiettivi”.
(Sabato 17 Giugno 2017)

A1: Broni...Pavia alla 4'stagione insieme

BRONI. Ripartire dopo una stagione che ti ha fatto rimanere ai box per infortunio non è mai facile, servono dedizione, umiltà e grande passione per questo sport. Enrica Pavia ha resettato tutto ed è pronta a farlo alla grande e per il quarto anno consecutivo vestirà la maglia biancoverde di Broni: "Sto bene - spiega la guardia Enrica Pavia -, diciamo che sono fiduciosa dopo l'ultimo intervento al ginocchio di qualche mese fa. Ho tanta voglia di giocare e sudare quel completino, di sicuro i momenti difficili ti fortificano umanamente e come giocatrice continuo il mio lavoro di fisioterapia con tutto lo staff di FisioSport, che ringrazio sempre, e mi alleno per cercare di arrivare nella miglior condizione possibile per l'inizio del campionato. Devo ringraziare tutta la comunità bronese - conclude Enrica -, perchè in questa ultima stagione difficile mi sono sempre stati vicino e mi hanno sostenuta dandomi forza e coraggio. Do a tutti appuntamento al raduno e non vedo l'ora di risentire cantare il 'PalaViking'! (Sabato 10 Giugno 2017)

A1: Ufficiale, Giulia Moroni è una giocatrice della Techedge Broni

BRONI. Giulia Moroni è il primo nuovo innesto della Techedge Broni, lo comunica la società dopo aver raggiunto un accordo con la play marchigiana classe ’94 per la stagione 2017/2018. Nata a Loreto (AN) il 12 maggio, Giulia esordisce a 15 anni in Serie A2 con il Faleria 2000 Basket (Porto San Giorgio). Dal 2010 gioca per l'Ancona Basket sempre in A2 e resta nella società dorica per quattro stagioni mettendo a referto ottime prestazioni. Nella stagione 2014/2015 passa alla Pallacanestro Vigarano in serie A1 dove ha una media punti di 8,9 in 26,6 minuti d’impiego. Il 19 febbraio 2015 viene ceduta ad Umbertide, gioca per tre stagioni diventando anche capitana della squadra umbra. Nell’ultimo campionato, finito proprio con Broni negli ottavi dei play off scudetto, segna 5,1 punti di media in 24 minuti. “Avendo giocato cinque volte contro Broni quest’anno – spiega la neo biancoverde Giulia Moroni -, ho potuto ‘vedere’ e ‘conoscere’ un po’ l’ambiente, quindi la scelta di venire a giocare qua è stata abbastanza facile. Bel clima, pubblico caldo, ambiente sano in cui sicuramente si potrà lavorare bene." Che giocatrice sei? “Mi piace mettermi a disposizione delle compagne a seconda delle richieste dell’allenatore – continua Giulia -. Mi piace il gioco di squadra e spero di riuscire a trasmetterlo a tutto il gruppo. Per la prossima stagione non mi sbilancio… sono leggeremente scaramantica! Dipenderà solo da noi e sono sicura che ce la metteremo tutta per fare bene. Il pubblico a Broni è sicuramente un fattore determinante e un grande stimolo, sono sempre stata dell’idea che i tifosi siano il sesto uomo in campo. Saluto tutti e ci vediamo al raduno per iniziare una nuova stagione insieme!" (Venerdì 19 Maggio 2017)

A1: Broni saluta Agnese Soli

La società Pallacanestro Femminile Broni 93 esprime il proprio ringraziamento ad Agnese Soli per la professionalità, l'entusiasmo e l'attaccamento ai colori biancoverdi dimostrati in queste due fantastiche stagioni. Un grazie di cuore e un in bocca al lupo per la prossima avventura che sta per iniziare. "La gioia per l'importante ruolo che vai a ricoprire in una squadra con grandi ambizioni - spiega il ds Marco Mezzadra -, è quasi pari alla tristezza di dover fare a meno di una grande professionista ma ancor di più di una bella persona. La ringrazio ancora per questi due anni stupendi". (Sabato 6 Maggio 2017)