(Marzo 2017)

A1 Play Off:  Una bella Broni cede di uno al Brera, si decide tutto sabato in Umbria

BRONI-UMBERTIDE 66-67 (17-11 ; 16-17 ; 18-16 ; 15-23)
TECHEDGE: Stokes 11, Pavia ne, Colombi ne, Bratka 24, Strozzi ne, Ravelli 10, Zampieri ne, Bonvecchio ne , Soli 15, Baldan, Richter, Fusari 6. All. Sacchi
ACQUA&SAPONE: Cabrini 6, Dell'Olio 7, Moroni 11, Conti ne , Clark 7, Pappalardo ne , Paolocci ne, Fusco ne, Brown 22, Bove, Mancinelli 3, Mallard 11. All. Serventi
Note: tiri liberi Broni 7/9 ; Umbertide 7/10

BRONI. Finisce con una sconfitta di un punto gara 1 di play off per la Techedge Broni, finisce con tutto il PalaBrera in piedi ad applaudire le biancoverdi. Un risultato che non pregiudica il passaggio ai quarti di finale e il tutto si deciderà sabato sera ad Umbertide al PalaMorandi (vale la differenza canestri). Partenza di studio per entrambe le squadre, poi Broni con Soli e Stokes allungano nel primo quarto fino al più 10 (17-7 al 7'). Nel secondo periodo sale in cattedra Soli che con Bratka porta la Techedge all'intervallo lungo sul 33-28. Alla ripresa regna ancora l'equilibrio fino a tre triple consecutive: due della giovane Fusari e una ancora di Soli che fanno esplodere tutto il Brera, Broni vola sul 51-40. Umbertide non molla e sicuramente con più rotazioni a disposizione ricuce pian piano lo strappo, arrivando nei minuti finali in perfetta parità. Le biancoverdi non trovano più fluidità a canestro e le ospiti a pochi secondi dalla fine vanno sul più quattro, ma ci pensa Bratka con una tripla a firmare il meno uno finale. Ora a campi invertiti si gioca il passaggio del turno, l'appuntamento per il Popolo Biancoverde al seguito sabato in Umbria è alle ore 20:30. (Giovedì 30 Marzo 2017)

A1: È salvezzA! Broni vince a Vigarano e termina la regular season al 10°posto

VIGARANO-BRONI 60-66 (20-18 ; 12-15 ; 11-21 ; 17-12)
MECCANICA NOVA: Ferraro ne, Littles 10, Rosier 4, Ciarciaglini ne, Tridello ne, Reggiani 5, Crudo ne, Cigliani 12, Vian 5, Aleksandravicius 16, Orrange 8. All. Andreoli
TECHEDGE: Stokes 7, Costa ne, Pavia ne, Bratka 12, Ravelli 23, Zampieri 6, Bonvecchio 2, Soli 8, Richter 8, Fusari. All. Sacchi
Note: tiri liberi Vigarano 5/12 ; Broni 5/9

VIGARANO (FE). Missione compiuta! L’invasione di campo alla sirena finale degli oltre cento tifosi bronesi è immagine di un movimento che solo il Popolo Biancoverde riesce a dare in giro per l’Italia, cosa non si fa per questa maglia e per questi colori. La Techedge conquista la salvezza all’ultima giornata della regular season e termina questa fase al decimo posto che significa ottavo di finale play off scudetto. Più forti degli infortuni! Broni coglie la prima e la più bella vittoria esterna in questo campionato di serie A1, le biancoverdi sono entrate in campo al PalaVigarano con la giusta grinta e determinazione, lottando su ogni pallone fin dalla palla a due. Attenta in difesa, la Techedge limita in difesa le padrone di casa mentre in attacco trova conclusioni pesanti dalla distanza con Ravelli che firma 23 punti (top scorer del match) e una Bratka che mette a segno canestri importanti da sotto. Dopo due quarti equilibrati (32-33), Broni allunga decisamente nel terzo periodo arrivando sul più 15 e consentendo a Vigarano di riavvicinarsi solo nel finale quando oramai il risultato era acquisito. Decima posizione quindi, si parte mercoledì 29 marzo alle ore 20:30 con gara 1 di play off contro Umbertide (settima) al PalaBrera, anche per questa infrasettimanale è previsto l’ennesimo sold out di questa stagione, soprattutto per tributare il giusto omaggio alle ragazze di coach ‘Cico’ Sacchi. “Non meritavamo assolutamente di andare ai play out – dice il dg Gianluca Caraffini -, abbiamo dimostrato di meritare ampiamente questa categoria. Bellissimo vedere la muraglia umana di bronesi in trasferta, vederli alla fine invadere pacificamente il campo per festeggiare insieme alla squadra mi ha fatto molto piacere. Anche loro meritano la permanenza in A1, esattamente come le giocatrici e lo staff. I nostri tifosi sono straordinari! Mercoledi sera a Broni - conclude Caraffini -, per la prima volta nella storia giocheremo per i play off che alla fine assegneranno lo scudetto. Cercheremo di onorare questa partita al meglio, compatibilmente con le nostre condizioni fisiche”. (Lunedì 27 Marzo 2017)

A1: Broni, tutti insieme a Vigarano per un unico obiettivo

BRONI. L'ultima grande sfida in regular season si sta avvicinando. Servono testa, cuore, amore per la maglia e ovviamente gambe nello scontro di questa domenica al PalaVigarano, che, se vinto, allontanerebbe la paura dei playout e assicurerebbe la salvezza, obiettivo inseguito da inizio stagione. Non si può certo affermare che sia stato un campionato semplice, condizionato da infortuni e sfide dirette non andate al meglio, come spesso capita alle squadre neopromosse, ma sicuramente il debutto della nostre biancoverdi in serie A1 è stato di tutto rispetto. La sfida in trasferta contro Vigarano potrebbe essere l’ultimo tassello per completare un puzzle ben riuscito, portato avanti da una piccola realtà come Broni che ha però dimostrato, anche grazie ai propri tifosi, di saper stupire. E proprio l’aiuto dei Viking, ormai noti nel contesto del basket femminile italiano come il “sesto uomo” in campo, sarà fondamentale questa domenica. Con il secondo pullman di tifosi in fase di completamento e tante macchine al seguito, l’imminente trasferta sarà in un caso o nell’altro un’emozione unica. Inutile nascondere che una possibile sconfitta di Battipaglia nello scontro contro Ragusa potrebbe essere più che d’aiuto per la salvezza della nostra Broni, che dovrà comunque fare appello a tutte le sue forze contro una squadra che all’andata ci aveva costretto ai supplementari, poi vinti. Vigarano dispone di un buon roster, con la pivot Aleksandravicius realizzatrice in media di 14,5 punti a partita, seguita a ruota dall’ala Littles (13,6), e dalla guardia Amber Orrange (13,2), oltre che dalle italiane Vian e Crudo. Palla a due ore 18:00, arbitreranno Giampaolo Marota di S. Benedetto del Tronto (AP), Luca Bonfante di Lonigo (VI) e Michela Padovano di Ruvo di Puglia (BA). (Venerdì 24 Marzo 2017)

A1: Broni regge due quarti, poi Schio dilaga e passa al PalaBrera

BRONI-SCHIO 39-79 (14-12 ; 14-20 ; 3-24 ; 8-23)

TECHEDGE: Stokes 12, Pavia ne, Colombi ne, Bratka 12, Strozzi, Ravelli 5, Zampieri ne, Bonvecchio ne, Soli 3, Baldan, Richter 2, Fusari 5. All. Sacchi

FAMILA WUBER: Martinez 5, Howard 19, Bestagno 6, Gatti 4, Tagliamento 8, Anderson 2, Masciadri, Zandalasini 10, Sottana 10, Ress 2, Macchi 13. All. Procaccini

Note: tiri liberi Broni 4/8 ; Schio 6/9

BRONI. Ci vorrà l'ultima giornata di regular season per sapere il futuro della Techedge, le biancoverdi per conquistare la salvezza diretta dovranno vincere in trasferta a Vigarano oppure attendere notizie da Battipaglia che affronterà Ragusa. Intanto domenica sera, in un PalaBrera stracolmo di gente, Broni cede contro Schio ma esce a testa alta dalla sfida contro le campionesse d'Italia. Per i primi due quarti la Techedge riesce a rimanere incollata alle quotate avversarie, andando anche in vantaggio al 10' sul 14-12. La solita infermeria piena da a coach Sacchi rotazioni di solo sei giocatrici, ottima la prestazione della giovane Fusari (5 punti in 28 minuti) e quando la benzina inizia a mancare Schio allunga decisamente nel terzo periodo, parziale di 3-24 per le scledensi che chiuduno definitivamente la partita.

Prima della partita tra Broni e Schio, le squadre hanno promosso in campo il progetto 'IN GENERE NOI (non) PARTIAMO PARI', che punta all'abolizione delle differenze tra uomo e donna nel mondo dello sport. (Lunedì 20 Marzo 2017)

A1: Al PalaBrera domenica arriva il Famila Schio campione d'Italia

BRONI. Ultima sfida casalinga in regular season per la nostra Broni, che domenica dovrà ospitare niente di meno che le campionesse d’Italia e da poco vincitrici della loro decima Coppa Italia. Uno scontro che mette quindi direttamente a confronto parte alta e parte bassa della classifica, ma che, in caso di ‘colpaccio’ da parte della Techedge significherebbe due punti fondamentali in chiave salvezza, in particolare dopo l’ultima sconfitta ad Umbertide. A Broni arriverà la Famila Schio migliore, reduce dalle vittorie non solo in Coppa Italia ma anche in Eurolega, dove le scledensi sono meritatamente arrivate ai quarti di finale, portando il basket femminile italiano ad alti livelli europei. Protagonista della ‘salita’ europea di Schio è la giovane ala Cecilia Zandalasini, originaria proprio di Broni dove nella stagione 2012/2013 in maglia biancoverde ha giocato il suo primo campionato senior in serie A2. Con una media di 9 punti a partita, premiata con il ‘Reverberi’ come miglior giocatrice italiana del 2016, a Schio ha la possibilità di confrontarsi con giocatrici della nazionale come la capitana Raffaella Masciadri (10,7), la play Giorgia Sottana (8,4) e la veterana ma inarrestabile Laura Macchi (13,9), oltre che con giocatrici straniere come la guardia Anderson (14,0), l’ala Miyem (8,5) e la nuova arrivata in settimana Natasha Howard, pivot americano con alle spalle tre stagioni in WNBA, giunta in orange per sostituire l’infortunata Yacoubou. Solito appuntamento alle 18:00 al PalaBrera, arbitreranno Roberto Radaelli di Rho (MI), Daniela Bellamio di Latina e Veronica Restuccia di Bologna. Domenica il buon basket è assicurato, e chissà che la nostra Broni non ci regali un’ultima bella sorpresa casalinga.

‘IN GENERE NOI (non) PARTIAMO PARI’, Broni è capofila di questo progetto finanziato da Regione Lombardia e in occasione della partita di domenica prossima contro Schio dove milita la bronese Cecilia Zandalasini, la Techedge Broni porterà in campo il messaggio che ha dato via al progetto. "La parità nello sport, perché gli uomini che militano in serie A1 sono professionisti e le donne invece no? - spiega il vice sindaco e assessore alle pari opportunità del Comune di Broni Cristina Varesi -. Perché non possono avere le stesse tutele (sanità , maternità, contributi )… cosa c’è di differente tra una donna che si allena tutti i giorni anche due volte al giorno, gioca i match, fa trasferte anche oltre nazione? Nessuna differenza, stiamo lavorando ad un documento che verrà inviato ai tavoli e nelle sedi opportune, un documento a tutela delle giocatrici (di tutti gli sport), che sarà ampiamente condiviso da tutte, dalle giocatrici bronesi che stanno collaborando con me (Alice Richter e Arianna Zampieri) oltre a Cecilia e alla sua capitana Masciadri (Direttivo GIBA) e a Mara Invernizzi (consigliere nazionale della FIP). Domenica sarà un momento sportivo molto importante per il basket bronese, perché condivideremo con le massime esponenti del basket un messaggio di parità che non può più aspettare!!!" (Venerdì 17 Marzo 2017)

A1: Altra prestazione in trasferta da dimenticare per la Techedge

UMBERTIDE-BRONI 65-46 (23-16 ; 8-13 ; 15-6 ; 19-11)
ACQUA&SAPONE: Giudice, Cabrini 6, Dell’Olio 8, Moroni 8, Conti, Clark 9, Pappalardo, Paolocci, Fusco, Brown 11, Mancinelli, Mallard 23. All. Serventi
TECHEDGE: Stokes 10, Costa ne, Bratka 6, Strozzi ne, Ravelli 11, Zampieri 3, Bonvecchio 5, Soli 9, Baldan ne, Richter 2, Fusari. All. Sacchi
Note: tiri liberi Umbertide 6/6 ; Broni 6/10

UMBERTIDE (PG). La sconfitta contro l’Acqua&Sapone complica i piani della Techedge, che adesso dovrà guardare non solo a se stessa ma anche ai risultati degli altri campi. Broni al PalaMorandi resta in partita per più di due quarti, all’intervallo lungo le biancoverdi erano sul meno 2 con un tripla sulla sirena di Bonvecchio (31-29). Nell’ultimo periodo viene a meno la condizione fisica, anche per le poche rotazioni a disposizione di coach Sacchi, e Umbertide allunga per poi controllare nel finale. A questo punto con due giornate alla fine della regular season Broni è a quota 10 a pari a Torino e alle loro spalle sale a 8 Battipaglia, mentre La Spezia resta a 4 che è già condannata ai play out. Ora due domeniche importantantissime: la prima va in scena Torino-Battipaglia e Broni-Schio, fra quindici giorni invece ci sara Vigarano-Broni, Battipaglia-Ragusa e Napoli-Torino. (Lunedì 13 Marzo 2017)

A1: Il cuore oltre l'ostacolo, la Techedge ad Umbertide per i due punti salvezza

BRONI. Trasferta delicata in Umbria per le biancoverdi di coach ’Cico’ Sacchi, che domenica saranno impegnate al PalaMorandi contro l’Acqua&Sapone Umbertide in una sfida che potrebbe risultare decisiva per la matematica salvezza. Guidata da coach Serventi, la giovane formazione umbra è cresciuta molto durante la stagione e ha già conquistato la salvezza andando a vincere in trasferta tutti gli scontri diretti. Il gruppo può contare sulla leadership e sui punti delle americane Brown (16,3 di media) e Mallard (13,3), ma attenzione anche alle italiane Cabrini, Moroni e Mancinelli. Non sarà della partita la play Milazzo, infortunata al ginocchio in settimana. “Domenica sappiamo che sarà una partita importantissima – spiega la biancoverde Agnese Soli -, la stiamo preparando nei migliori dei modi nonostante gli acciacchi e le assenze. Non credo si possa parlare di ‘vendetta’, sinceramente non pensiamo ne alla ‘beffa’ della partita di andata ne alla partita di coppa Italia, pensiamo solo a questa e a quello che vorrebbe dire riuscire a vincere. Sono convinta che la salvezza sia a portata di mano e ci crediamo… è questo il nostro obiettivo!” Palla a due ore 18:00 per il Popolo Biancoverde che seguirà la squadra in terra umbra, arbitreranno Andrea Longobucco di Ciampino (RM), Angelo Bramante di San Martino Buon Albergo (VR) e Claudia Ferrara di Napoli. (Venerdì 10 Marzo 2017)

A1: Al Brera troppo San Martino per la Techedge Broni

BRONI-S.M. LUPARI 41-71 (15-27 ; 7-14 ; 8-19 ; 11-11)
TECHEDGE: Stokes 13, Pavia ne, Bratka 8, Strozzi ne, Ravelli 10, Zampieri 2, Bonvecchio 2, Soli 4, Baldan ne, Richter 2, Fusari. All. Sacchi
FILA: Filippi 4, Tonello 2, Fassina 2, Bailey 12, Keys 4, Ivezic 20, Sulciute 20, Gianolla 5, Sbrissa 2, Fabbri ne. All. Abignente
Note: tiri liberi Broni 5/6 ; S.M. Lupari 8/10
BRONI. In un PalaBrera sold out, come del resto in tutta la stagione, il Fila San Martino passa con autorità contro la Techedge, dimostrando l’ottimo momento di forma e confermando con pieno merito la posizione di alta classifica appena dietro al trio Lucca, Venezia e Schio. La sconfitta non pregiudica nulla per le biancoverdi, le antagoniste perdono tutte e i punti da Battipaglia (quota play out) restano quattro a tre giornate dalla fine della stagione regolare. Della partita del Brera c’è poco da raccontare, le giallonere ospiti mettono subito in chiaro le cose (2-9 al 4’). I tiri da tre e le penatrazioni sotto canestro di Ivezic e Sulciute mandano in grossa difficoltà la difesa di Broni, all’intervallo lungo il più 19 per San Martino suona già come una sentenza. Alla ripresa le cose non cambiano, il Fila controlla fino alla sirena portandosi a casa due punti meritati. Ora i fari sono puntati sulla prossima giornata, decisiva per tanti discorsi, quando in calendario ci saranno Vigarano-Torino, Battipaglia-La Spezia e Umbertide-Broni. “Adesso arriva una trasferta delicata ed importantissima – dice coach Sacchi -, dobbiamo cercare di vincere ad Umbertide, dobbiamo trovare quei benedetti due punti che dovrebbero darci la matematica salvezza. Ora tutti concentrati, testa bassa, pensare a noi stessi e lavorare bene in settimana per prepararci al meglio”. (Lunedì 6 Marzo 2017)

Ciao 'Proc'

"La Techedge Broni piange la scomparsa di Paolo Procaccianti, carissimo amico di tutti noi. Paolo è stato per quasi 40 anni presidente prima e dirigente poi della società Basket Broni, società maschile della nostra comunità, ma è stato soprattutto un grandissimo appassionato di basket, sport al quale ha dato veramente tantissimo senza chiedere nulla... ciao Proc".
In suo onore sarà osservato domenica un minuto di raccoglimento in occasione della partita con San Martino di Lupari. (Venerdì 3 Marzo 2017)

A1: Torna il campionato, al Brera va in scena Broni-San Martino Lupari

BRONI. È tempo di tornare a calcare il parquet di casa per la Techedge, dopo la settimana di riposo dovuta alle Final Four di Coppa Italia che hanno visto trionfare per la ‘decima’ volta un Famila Schio decisamente superiore alle altre formazioni. Quindi le nostre ragazze sono pronte a concentrarsi sulle ultime fasi della stagione regolare con due sfide difficili in casa, il Fila San Martino e la stessa Schio, e due scontri diretti in trasferta a Umbertide e Vigarano. Questa domenica in campo contro San Martino dovrà esserci la miglior Broni, quella che è stata in grado di conquistare punti importanti anche contro una corazzata come Venezia. Il pieno recupero di giocatrici come la capitana Zampieri e la guardia Amber Stokes sarà un fattore fondamentale contro una squadra come il Fila, che arriva da un ottimo momento con le vittorie in trasferta a Ragusa e a Schio oltre che nell’ultimo turno in casa contro Torino. Guidata da coach Abignente, la squadra padovana sembra infatti essere la più costante dell’intero campionato, ed anche lo stesso infortunio della guardia americana Mahoney, top scorer fino a quel momento, è stato ben presto risolto con il tesseramento della serba Izevic. San Martino può inoltre contare su giocatrici straniere come la guardia Bailey (15,6 punti di media) e l’ala Selciute (11,1), oltre che su italiane come l’ala Marcella Filippi (7,1), la play Gianolla (8,7) e la giovane guardia Martina Fassina (classe ‘99). Palla a due ore 18:00 al PalaBrera, arbitreranno Stefano Wassermann di Trieste, Mattia Martellosio di Buccinasco (MI) e Chiara Corrias di Cordovado (PN). (Venerdì 3 Marzo 2017)