(Maggio 2016)

Con la festa promozione si è conclusa la stagione trionfale della OMC Broni

L'OMC Broni ha chiuso con una festa al PalaBrera la stagione 2015/2016, quella della promozione in A1, della Coppa Italia di categoria, della Coppa Lombardia e delle 37 vittorie su 37 partite. Coinvolte, insieme alla prima squadra/staff/dirigenti, alcune realtà cestistiche del territorio: l'Under 18 della Virtus Casteggio, l'Under 16 della Sanmaurense Pavia e gli Esordienti dell'Eurobasket Broni. La Pallacanestro Femminile Broni 93 ringrazia tutto il Popolo Biancoverde e da appuntamento al prossimo campionato di Serie A1. (Lunedì 30 Maggio 2016)

Festa al PalaBrera per la serie A1

Il 18 maggio 2016 la OMC Broni viene promossa in serie A1, giorno storico per la società bronese e per tutto il suo Popolo Biancoverde. Per l'occasione ci saranno le celebrazioni domenica 29 maggio al PalaBrera alle ore 18:00, il palazzetto si tingerà di bianco e di verde e la squadra incontrerà i suoi splendidi tifosi. Il sogno cullato a lungo è finalmente avverato, dopo che le ragazze di coach 'Cico' Sacchi hanno disputato una stagione davvero trionfale, 37 vittorie su 37 partite, campionato, coppa Italia e coppa Lombardia.

Tutti sono invitati, festeggiamolA!

 

PROGRAMMA FESTA:

ore 18:00 gara da 3, staffette e 3vs3 con quattro squadre miste composte da giocatrici della OMC Broni, dalla under 18 della Virtus Casteggio e dalla under 16 della U.S. Sanmaurense.

ore 18:45 presentazione squadre: OMC Broni, Virtus Casteggio U18, Sanmaurense U16 e Esordienti Eurobasket Broni.

A seguire rinfresco per tutti con musica e immagini del trionfo biancoverde.

18 Maggio 2016… È serie A1!!!

CASTEL SAN PIETRO-BRONI 69-78 dts (24-13 ; 13-18 ; 16-17 ; 11-16 ; 5-14)

MAGIKA: Gianolla 2, Venturi, Michelini, Capucci, Melandri, Franceschelli 12, Brunetti 8, Pazzaglia 3, Santucci 17, Pieropan 6, Furlani, Suárez 21. All. Seletti

OMC: Landi, Galbiati 17, Pavia 18, Dettori, Bratka 5, Vanin, Savini ne, Zampieri 10, Bonvecchio 7, Soli 10, Richter 11. All. Sacchi

Note: tiri liberi Castel San Pietro 12/21 ; Broni 19/25

CASTEL SAN PIETRO (BO). È un tripudio biancoverde al PalaFerrari, Broni vince dopo un tempo supplementare (78-69) e vola in serie A1, una promozione arrivata dopo 34 vittorie su 34 partite! Un finale al cardiopalma: negli ultimi istanti del supplementare è ancora la freddezza di Galbiati e di Zampieri a regalare un successo storico con un 6 su 6 dalla lunetta. La partita arriva in perfetta parità al 40esimo grazie ad un tracciante terra aria di Richter a sette secondi dalla fine proprio dell’ultimo quarto. I tifosi biancoverdi esplodono, sono quasi trecento giunti a Castel San Pietro e posizionati di fronte alla panchina di coach ‘Cico’ Sacchi. Una partita veramente incredibile, una sfida maschia, dura, con difese aggressive da ambo le parti. Broni rimane in sordina non trova le giuste conclusioni, ma alla fine mette nel cassetto un sogno che al 35esimo sembrava impossibile. La OMC centra 34 vittorie consecutive, 32 in campionato e 2 in Coppa Italia, una stagione fantastica per tutto l’ambiente biancoverde. Il palazzetto di Castel San Pietro era un vero catino infuocato, sicuramente uno spot importante per il movimento della pallacanestro femminile italiana. Pessimo l’avvio di Broni che nei primi due minuti subiscono un parziale di 8 a 0, patendo l’aggressività delle padrone di casa, che mostrano subito le loro intenzioni di voler rimettere in equilibrio la serie di finale. A questo punto coach Sacchi è costretto a chiamare subito il time out per riordinare le idee, ma le sue ragazze continuano a pagare dazio sotto i tabelloni ed in area pitturata dove le emiliane dettano legge. La Omc perde troppi palloni e scende a meno 9 (9-18), poi a -11 alla prima sirena. Arriva la reazione prima della pausa lunga tornando a meno -6 (37-31). Broni si tiene in partita e proprio sulla sirena del 30’ si vede annullare una tripla valida di Bonvecchio, che avrebbe regalato il -2 (53-51). Nell’ultimo periodo le biancoverdi provano a reagire tornando anche a -3, ma un ingenuità permette a Castel San Pietro di segnare un facile canestro in contropiede (59-54 al 35’). Nell’ultimo minuto succede di tutto, due liberi sbagliati del possibile più 5 di Santucci e poi a sette secondi dalla sirena Broni trova l’incredibile canestro del pareggio con una tripla di Richter (64-64). Il supplementare è tutto biancoverde, è serie A1! (Venerdì 20 Maggio 2016)

La OMC si porta 1-0 nella serie finale play off con Castel San Pietro

Mercoledì 18 maggio gara 2 al PalaFerrari di Castel S. Pietro (BO)

BRONI-CASTEL SAN PIETRO 69-56 (24-14 ; 11-22 ; 14-3 ; 20-17)

OMC: Landi 3, Galbiati 18, Pavia 10, Bratka 23, Savini, Zampieri 5, Bonvecchio 2, Soli 2, Richter 6, Dettori ne, Vanin ne. All. Sacchi

MAGIKA: Gianolla 2, Michelini, Capucci 2, Melandri, Franceschelli 5, Brunetti 22, Pazzaglia, Santucci 4, Pieropan 6, Suarez 15, Venturi ne, Furlani ne. All. Seletti

Note: tiri liberi Broni 13/19 ; Castel San Pietro 10/13

BRONI. Davanti a un PalaBrera stracolmo, la OMC vince gara uno della finale play off promozione contro la Magika Castel San Pietro. Il primo episodio di questa serie si è confermato un match molto tirato, che ha visto sorpassi e controsorpassi, ma alla fine ad avere la meglio sono state ancora le ragazze di coach ‘Cico’ Sacchi. Dopo la bellissima coreografia allestita dai Viking a pochi minuti dalla palla a due, le biancoverdi sono partite in scioltezza, trovando con facilità Bratka sotto canestro che non si faceva pregare per appoggiare la palla nella retina. Il vantaggio si è pian piano dilatato e quando Pavia ha rubato palla a metà campo e si è involata verso il canestro, segnando il +9 (18-9 al 6’) la partita sembrava saldamente nelle mani delle padrone di casa che chiudevano il primo quarto sul +10. Ma nel secondo periodo arriva le reazione delle ospiti, difesa molto alta e aggressiva, in attacco soluzioni semplici hanno permesso alla Magika di ricucire lo strappo (31-31 al 18’) per poi chiudere alla pausa lunga con un punto di vantaggio. La ripresa si apre subito con una tripla dall’angolo di Suarez, la play spagnola ha fatto fare il salto di qualità in questi play off alle sue da quando è arrivata a inizio aprile. Broni ha rimesso la testa avanti al 24’ con due liberi di Bratka (40-39), poi ha di nuovo preso il pallino del gioco ed una tripla da 8 metri di Pavia ha dato il la alla vittoria bronese. Negli ultimi minuti le bolognesi, esaurito il bonus, mandavano in lunetta Galbiati che piazzava un fondamentale 4 su 4, chiudendo i conti. Un successo di cuore e di carattere, giocato con la giusta cattiveria agonistica pur trovandosi di fronte un avversario che non mollava un solo centimetro. Contro Castel San Pietro coach Sacchi ha dovuto provarle tutte per trovare la quadra, ma quando Soli riusciva a servire sotto canestro Bratka non c’era nulla da fare. L’altra chiave è stata l’inserimento di Richter che ha saputo dare peso sotto canestro, sia in difesa che in attacco, conquistando 12 rimbalzi. Galbiati ha poi completato l’opera piazzando quei punti che hanno tagliato le gambe alla Magika. Adesso si va a Castel San Pietro Terme per gara due, mercoledì parte l’esodo del Popolo Biancoverde per questo appuntamento che può valere un sogno. (Lunedì 16 Maggio 2016)

A2: OMC, inizia dal PalaBrera con Castel San Pietro la serie di finale che vale l'A1

BRONI. Ancora poche ore al momento più importante della stagione, ancora poche ore al primo episodio di una serie che potrebbe regalare alla OMC un sogno. Scatta infatti domenica al PalaBrera la finale contro la Magika Castel San Pietro che molto dirà sull’intera stagione biancoverde: la vittoria della Coppa Lombardia e della Coppa Italia di A2 ha certo dato importanza all’annata, ma il vero obiettivo ora è la conquista della massima serie. Le bolognesi arrivano a questa serie dopo aver superato in semifinale Ferrara in tre partite, vincendo due volte fuori casa. Sono una formazione giovane e di gran talento, l'arrivo di Ana Suarez (classe ’87) ad aprile ha ridato vigore alla squadra di coach Seletti. Proprio la spagnola e la play/guardia Santucci (13,3 punti di media in questa stagione), oltre alle esterne Pieropan (8,3) e Franceschelli (5,9) sono i principali pericoli delle biancoblu. Sotto canestro si farà sicuramente sentire l'esperienza di Brunetti (9,5), cui si aggiunge l’atletismo di Gianolla (9,0). Dalla panchina salgono le ex Cervia Capucci e Pazzaglia, per una squadra che ha nell'entusiasmo e nell'aggressività difensiva i propri marchi di fabbrica. “Mi ha fatto un ottima impressione Castel San Pietro – spiega coach ‘Cico’ Sacchi dopo aver visionato le bolognesi in gara 3 di semifinale -. È una squadra completamente diversa da quelle che abbiamo incontrato finora poi sono alla loro seconda finale consecutiva e con l’innesto della spagnola Suarez ha cambiato completamente marcia. Lei è una giocatrice di altra categoria, una play con punti nelle mani che fa giocare molto bene le loro giovani, dimostrazione sono le due vittorie in trasferta a Ferrara. In questi giorni stiamo preparando al meglio e nei minimi dettagli la partita – continua Sacchi -, oramai siamo alla fine… quindi ce la metteremo tutta, poi sarà il campo a dare il verdetto.”  Le coordinate per tutto il Popolo Biancoverde sono: PalaBrera di via Galileo Galilei - domenica 15 maggio – palla a due ore 18:00, arbitreranno Barilani Stefano di Roma e Luporini Stefania di Lucca. (Venerdì 13 Maggio 2016)

A2: La OMC Broni chiude la serie con Milano e vola in finale play off

BRONI-MILANO 51-67 (16-23 ; 14-15 ; 9-16 ; 12-13)

IL PONTE CASA D’ASTE: Da Silva 4, Rossi, Pozzecco 12, Rossini 2, Martelliano, Maffenini 21, Baiardo, Ruisi, Giulietti, Albano, Picotti 10, Tibè. All. Pinotti

OMC: Landi 1, Galbiati 8, Pavia 18, Dettori 4, Bratka 15, Savini, Zampieri, Bonvecchio 7, Soli 6, Richter 8. All. Sacchi

Note: tiri liberi Milano 5/6 ; Broni 23/28

MILANO. La OMC chiude la serie 2-0 con Milano e vola in finale per la promozione in serie A1, deve però attendere la vincente tra Ferrara e Castel S.Pietro che giocheranno sabato sera gara 3. Una vittoria, quella del PalaIseo, costruita con il cuore, il bel gioco e una solidità difensiva che ha permesso di mantenere a distanza di sicurezza le meneghine. La squadra di coach Pinotti ha giocato le sue carte ed esce a testa alta dalla serie di semifinale. Come nella partita di domenica scorsa, le biancoverdi partono contratte subendo l’aggressività sotto canestro delle padrone di casa (6-0), poi l’ingresso in contemporanea di Bratka e Richter dà maggior peso in difesa e in attacco, grazie ai numerosi rimbalzi catturati. Il cambio permette a Broni di trovare il primo mini break della partita salendo fino al +7 con cui si chiude la prima frazione, grazie ad un paio di invenzioni in contropiede di Pavia che piazza due canestri fondamentali. Un margine prezioso che permette alla OMC di mantenere il comando delle operazioni sia nel terzo che nell’ultimo quarto, Pavia a pochi secondi dalla sirena mette il sigillo definitivo del 51-67. La guardia siciliana (18 punti) è stata ancora determinante con alcune giocate di fino ed altre di grinta, oltre alla solita Bratka. Dall’altra parte non è bastata una Maffenini che ha messo a referto 21 punti, confermandosi come una delle migliori realizzatrici di tutta la serie A2. Alla fine quando il Popolo Biancoverde ha capito di avere vinto la partita è esplosa la festa sugli spalti del PalaIseo, rimodellato per l’occasione ad una succursale del Brera. Ora qualche giorno di riposo, le ragazze di coach ‘Cico’ Sacchi riprenderanno gli allenamenti lunedì sera, il 15 maggio c’è la finale per la serie A1. (Venerdì 6 Maggio 2016)

A2: La OMC Broni conquista gara 1

Giovedi 5 maggio gara 2 di semifinale al PalaIseo di Milano

BRONI-MILANO 63-52 (14-10 ; 16-11 ; 20-13 ; 13-18)

OMC: Landi 3, Galbiati 12, Pavia 9, Dettori, Bratka 18, Vanin ne, Savini ne, Zampieri 3, Bonvecchio 9, Soli, Richter 9. All. Sacchi

IL PONTE CASA D’ASTE: Da Silva 16, Rossi, Pozzecco, Rossini, Martelliano 3, Maffenini 12, Baiardo ne, Ruisi 5, Giulietti ne, Albano 4, Picotti 7, Tibè 2. All. Pinotti 

Note: tiri liberi Broni 14/20 ; Milano 12/14

BRONI. Davanti ad un PalaBrera gremito in ogni ordine di posto la OMC conquista gara 1 di semifinale superando il Ponte Casa d’Aste Milano per 63-52. Partenza contratta per le biancoverdi di coach ‘Cico’ Sacchi, che pagano l’aggressività delle milanesi (0-5 al 4’), poi Broni mette in campo le due lunghe, Bratka e Richter per avere maggior pressione sotto canestro. La scelta paga perché le padrone di casa passano in vantaggio e prendono un leggero margine grazie anche ad una giocata spettacolare di Galbiati che serve Pavia in contropiede facendo esplodere tutto il palazzetto. Nel finale del secondo quarto la tripla dall’angolo di Galbiati firma il +9 (30-21). Dopo l’intervallo lungo la OMC tiene in mano la partita, ma le orange non mollano la presa, neppure sotto le triple di Bonvecchio che danno prima il +15 (47-32 29’) poi il +18 (56-38 al 33’). Milano torna a meno nove (58-49) grazie ad un paio di tiri dalla distanza, ma ci pensano Galbiati con una penetrazione efficace e poi Bratka da sotto a fare scorrere i titoli di coda su gara uno, la sfida finisce con tutto il Popolo Biancoverde in piedi ad applaudire. Giovedi 5 maggio è in programma gara 2 al PalaIseo di Milano (palla a due ore 20:30). (Lunedì 2 Maggio 2016)

A2 Semifinale Play Off: Si comincia dal PalaBrera con Milano

BRONI. Parte domenica 1 maggio la semifinale play off per la promozione in serie A1, la OMC ospiterà tra le mura amiche il Ponte Casa D’Aste Milano. Le milanesi, guidate da coach Pinotti, arrivano a questa serie dopo aver battuto in due partite Marghera con una gran Giulia Maffenini che ha messo a referto 38 punti (17 in gara 1 e 21 in gara 2). Attenzione comunque a tutta la formazione meneghina che fa della velocità la propria miglior arma, starting five di gran talento con Pozzecco, Martelliano, Maffenini, Picotti e la portoghese Da Silva. “Sarà una partita importantissima – dice la capitana Arianna Zampieri -, è un derby lombardo molto sentito sia dai nostri tifosi che quelli di Milano, sarà sicuramente una ‘battaglia’ e non è per nulla scontata la vittoria. Loro sono una squadra molto competitiva e lo dimostrano i risultati che le hanno portate a questa serie di semifinale. Maffenini – continua Arianna - è una guardia talentuosissima con tanti punti nelle mani, in questo momento è in gran forma e cercare di limitarla potrebbe essere una delle chiavi della sfida. Noi arriviamo carichissime, abbiamo preparato nei minimi particolari la partita, stiamo bene e non vediamo l’ora di scendere in campo”. L’ Appuntamento per tutto il Popolo Biancoverde è per domenica alle ore 18:00 al PalaBrera, arbitreranno Gonella Edoardo di Genova e Caravita Giulia di Ferrara. (Venerdì 29 Aprile 2016)