(Giugno/Luglio)

A1: Claudia Cavenaghi confermata come vice coach della PFBroni 93

BRONI. Conferma importante nello staff tecnico biancoverde, Claudia Cavenaghi rivesterà per il secondo anno consecutivo il ruolo di vice allenatore della Pallacanestro Femminile Broni 93 che prenderà parte al campionato di serie A1. La società lo comunica dopo aver trovato l'accordo con l'allenatrice piacentina per la stagione 2016/2017. (Martedì 9 Agosto 2016)

A1: Ufficiale, Chiara Fusari completa il roster della PFBroni 93

BRONI. La Pallacanestro Femminile Broni 93 completa il roster che affronterà il prossimo campionato di A1 con la guardia pavese Chiara Fusari. Classe 1998, è cresciuta cestisticamente a Pavia (Ghost e Bridge) per poi perfezionarsi nella stagione 2014/2015 al Milano Basket Stars, società con un valido settore giovanile. nel 2015/2016 passa in serie B regionale e precisamente nel Bull Basket Latina dove termina la stagione al primo turno di play off per l'A2. "Ad essere sincera non mi sarei mai aspettata di avere una possibilità del genere - spiega Chiara Fusari -, considerando la mia età intendo affrontare questa opportunità nel miglior modo possibile, arricchendo ulteriormente il mio bagaglio tecnico che fino ad ora è limitato alla serie B".  (Venerdì 5 Agosto 2016)

A1: Alessandro Fontana entra a far parte dello staff tecnico della PFBroni 93

BRONI.  Nuovo arrivo nello staff tecnico biancoverde della Pallacanestro Femminile Broni 93, Alessandro Fontana sarà assistente allenatore e affiancherà Roberto 'Cico' Sacchi e Claudia Cavenaghi in prima squadra. Ha lavorato principalmente nel settore giovanile maschile dove spiccano squadre come l'Olimpia Milano (5 stagioni, tutte le giovanili) con due titoli vinti e l'Assigeco Casalpusterlengo U18 Eccellenza e U16 Elite con il titolo vinto lo scorso 29 maggio. Un innesto importante che alzerà ancora di più il livello qualitativo soprattutto negli allenamenti durante la settimana. (Giovedì 4 Agosto 2016)

A1: Ufficiale, è l'americana Amber Stokes la nuova guardia della PFBroni 93

BRONI. Terza straniera in casa Broni, la società biancoverde comunica di aver trovato l’accordo con la guardia americana Amber Stokes per la stagione 2016/2017. Nata a Gihanna (Ohio), classe 1990, 178 cm, Amber è una giocatrice rapida e molto aggressiva sia in attacco che in difesa, ottimo il suo arresto e tiro e brava ad attaccare il canestro. Cresciuta nell’Ohio State University è arrivata in Europa nella stagione 2013/2014 e precisamente nella massima serie svedese con il Solna Vikings dove ha concluso il campionato con 24.6 punti di media, 5.4 rimbalzi e 4.6 assist. Nel 2014/2015 passa all’Evo Nuovo Basket Oberhausen in Germania e termina la stagione in DBBL con 10.2 punti di media, 4.7 rimbalzi e 1.8 assist. L’anno scorso si trasferisce in Inghilterra al Nottigham Wildcats dove si mette in mostra con un 16.2 punti di media, 5.1 rimbalzi e 4.6 assist. La lega WBBL a fine stagione la inserisce nel miglior quintetto difensivo 2015/2016. “Ho sempre voluto venire a giocare in Italia – spiega la neo biancoverde Amber Stokes -, ho scelto subito Broni per il bel progetto che mi è stato proposto dalla società. In campo sono una gran lavoratrice, mi piace portare energia positiva in squadra, attacco il canestro, vado a rimbalzo e soprattutto fare assist alle mie compagne. Il basket italiano non lo conosco, ma ho sempre sentito che è un campionato molto competitivo. Non vedo l’ora di arrivare!” (Martedì 2 Agosto 2016)

A1: Ufficiale, Ashley Ravelli è una giocatrice della PFBroni 93

BRONI. Secondo nuovo innesto per la Pallacanestro Femminile Broni 93 in vista del prossimo campionato di serie A1, la società comunica di aver trovato l’accordo con la play/guardia milanese Ashley Ravelli per la stagione 2016/2017. Classe 1993, 174 cm, Ravelli è cresciuta cestisticamente a Vittuone (MI), in seguito ha giocato a Biassono in serie A2 (stag. 2009/2010) prima di approdare per sei anni negli Stati Uniti nel college Robert Morris dove ha vinto il campionato NEC nell’ultima stagione (2 volte in 3 anni) vincendo anche il titolo di MVP del torneo. Nel primo anno è stata eletta come “Rookie of the Year”, nel 2013 ha vinto con la sua squadra il titolo della Northeast Conference per approdare in NCAA; nel 2014 è diventata capitana della squadra in Division 1 alternandosi da guardia a play. Vanta 4 presenze nella Nazionale Italiana Sperimentale, esordio il 2 giugno 2016 nel torneo Città di Pomezia contro l'Australia. “Ho scelto Broni perché credo sia il posto giusto per me – spiega la neo biancoverde Ashley Ravelli -, ci sono giocatrici e dirigenti con tanta passione e voglia di far bene. Per Broni è la prima volta in A1 e lo sarà anche per me, quindi non vedo l’ora d’iniziare questo percorso insieme”. Che stagione ti aspetti dopo gli anni negli Stati Uniti? “Sarà un anno diverso - continua Ashley -, dove all’inizio dovrò riabituarmi al gioco italiano e a tutto quello che riguarda giocare qua, come avere una sola partita alla settimana. Mi aspetto una stagione di grande crescita per quanto mi riguarda e mi aspetto un campionato competitivo per quanto riguarda la squadra”. Che giocatrice sei, raccontati? “Questa è una bella domanda, nell’ultimo anno e mezzo ho giocato sia da guardia che da play e onestamente mi piace giocare in tutte e due i ruoli. Sono una giocatrice in cui piace far girare bene la squadra, mi prendo le mie responsabiltà quando è necessario e mi metto a disposizione delle compagne e del coach. So che a Broni è una piazza calda con un seguito importante – conclude Ravelli -, sicuramente avere tifosi così calorosi è un vantaggio e uno stimolo in più per far bene. Quindi li saluto e posso dire che non vedo l’ora di giocare per loro, ci vediamo al raduno”! (Venerdi 29 Luglio 2016)

A1: Broni, esordio contro la Saces Napoli all'Opening Day di Lucca

BRONI. Il settore agonistico della FIP ha diramato il calendario della stagione 2016/2017 di serie A1 femminile. La PFBroni 93 di coach 'Cico' Sacchi esordirà all'Opening Day di Lucca contro la Saces Napoli (1 o 2 ottobre, orario da definire), poi trasferta impegnativa il 9 ottobre in Sicilia contro la Passalacqua Ragusa e finalmente esordio casalingo al PalaBrera contro la Treofan Battipaglia domenica 16 ottobre alle ore 18. Il Popolo Biancoverde per vedere tra le mura amiche le campionesse d'Italia del Famila Schio dovrà aspettare il girone di ritorno e precisamente il 19 marzo 2017. La stagione regolare terminerà il 26 marzo 2017, le prime 10 ai play off scudetto, le ultime 2 ai play out per una retrocessione. "Dal momento che si devono incontrarle tutte - dice il ds Gianluca Caraffini -, penso che il calendario conti poco. Ciononostante la partenza con Napoli e Ragusa ci mette di fronte a due partite difficili contro due pretendenti al titolo. Sicuramente più abbordabile l'esordio casalingo contro Battipaglia. Comunque si dovrà andare in campo con la stessa grinta e mentalità battagliera contro tutte le squadre perché nulla è scontato, nel bene e nel male". 

(Martedì 26 Luglio 2016)

A1: Ufficiale, è la pivot Ndidi Madu il primo nuovo volto in casa Broni

BRONI. La Pallacanestro Femminile Broni 93 comunica di aver trovato l’accordo con la pivot Ndidi Madu, la giocatrice nigeriana vestirà la maglia biancoverde nella stagione 2016/2017. Classe 1989, 188 centimetri, Madu è nata a Nashville (Tennessee - USA) e dispone della doppia cittadinanza avendo anche il passaporto americano. Cresciuta cestisticamente all’Università della Florida, nell’ottobre scorso trascina con 8,1 punti di media in 22,6 minuti giocati la Nigeria al bronzo nel campionato continentale giocato a Yaoundé in Camerun. Nel mese di dicembre, a Luanda (Angola) sale ancora sul gradino più basso del podio nella Coppa Campioni africana con le mozambicane del Ferroviario Maputo. All’inizio del 2016 sbarca in Europa, più precisamente a Podgorica in Montenegro, dove conquista la Lega Adriatica, il Buducnost batte nella finalissima le croate del Medveščak, Ndidi Madu segna 12 punti, con un eccellente 6 su 7 dal campo. Grazie al terzo posto del campionato continentale in ottobre, il suo ultimo impegno stagionale è stato a Nantes (Francia) in giugno, dove si è svolto un torneo di qualificazione per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro: la Nigeria è stata eliminata chiudendo il girone eliminatorio alle spalle della Bielorussia e della Corea del Sud, la neo giocatrice di Broni ha chiuso con una media di 7 punti e 6.5 rimbalzi in 30 minuti di utilizzo. “Ho firmato il contratto con Broni perché penso che sia la squadra giusta per affrontare la massima serie italiana – spiega Ndidi Madu raggiunta telefonicamente a Nashville (USA) -. Non conosco il basket italiano, ho sentito che è molto duro e fisico… quello che ho imparato giocando in vari paesi è che bisogna lavorare duro in allenamento e giocare ‘forte’ nelle partite. Non vedo l’ora di arrivare in Italia – conclude Madu -, conoscere le mie nuove compagne e tutto l’ambiente e mettermi a confronto con il vostro basket”. (Sabato 23 Luglio 2016)

A1: Broni, ritorna in biancoverde la preparatrice atletica Roberta Malchiodi

BRONI. Altro tassello importante nello staff tecnico per la neo promossa Broni in serie A1, ritorna dopo due stagioni la preparatrice atletica Roberta Malchiodi.  La società biancoverde ringrazia Alessio Firullo per il prezioso lavoro svolto nell'ultima fantastica stagione. Roberta è reduce dalla medaglia d'argento con la Nazionale U17 ai Mondiali di Saragozza e da dieci anni collabora con il settore squadre Nazionali femminili. "Sono già stata cinque stagioni con Broni, due in A2  - spiega la preparatrice Roberta Malchiodi -, ci siamo riavvicinati perché abbiamo trovato una linea di lavoro comune, abbiamo le idee chiare su come organizzare il lavoro per una serie A1. Credo che per affrontare la massima serie sia necessario che la squadra difenda bene, limitando le avversarie e garantendosi maggiore tranquillità in attacco. Il fatto che debba difendere significa che la condizione fisica deve essere sempre all'altezza di una difesa aggressiva e compatta. Cercherò di curare l'aspetto della forza - conclude Roberta -, l'aspetto metabolico e organizzare un lavoro preventivo. Solitamente faccio test posturali all'inizio della stagione su ogni giocatrice per poi stabilire obiettivi individuali e cercare i 'punti deboli' di ciascuna ragazza, questo anche per prevenire infortuni." (Domenica 17 Luglio 2016)

A1: Ufficiale, Broni…Pavia è rinnovo!

BRONI. Enrica Pavia resta per il terzo anno consecutivo in maglia biancoverde, lo comunica la Pallacanestro Femminile Broni 93 dopo aver trovato l’accordo con la guardia siciliana per la stagione 2016/2017. Prosegue con Enrica , classe 1989, l’allestimento del roster che andrà ad affrontare il prossimo campionato di serie A1. Giocatrice fondamentale nello scacchiere di coach ‘Cico’ Sacchi, ha chiuso la stagione trionfale di Broni da protagonista con 11,4 punti di media in 28,4 minuti giocati. “Contenta è poco… direi felicissima per questo rinnovo! –spiega Enrica Pavia – Felice di far parte ancora di questo progetto, credo non ci sia cosa più bella di conquistare una promozione e avere la possibilità di giocare nel campionato conquistato, ancor di più se si tratta della serie A1”. Come la vedi la massima serie dopo la rinuncia di Parma e l’autoretrocessione di Orvieto? “Dispiace tantissimo per una società importante e storica come Parma chiuda – continua Enrica -, Orvieto credo abbia fatto la scelta giusta… intendo dire, meglio fare un passo indietro quando si sa di non avere le risorse per poter affrontare un campionato nella massima serie. In generale dispiace vedere tante squadre non iscriversi ai campionati nazionali, credo che Federazione e Lega dovrebbero fare qualcosa di più, ma detto questo spero che il nostro sia un campionato equilibrato, divertente e che Broni possa prendersi qualche bella soddisfazione”. Come ti stai preparando per questa nuova stagione? “Dopo un periodo di riposo – conclude Pavia -, mi sto allenando soprattutto a livello fisico per arrivare più pronta possibile. Dopo il raduno servirà tanto lavoro e tanti sacrifici per prepararsi bene ad affrontare un basket più fisico e veloce. Infine saluto il Popolo Biancoverde dicendo ‘Animo Broni’! Se la scorsa stagione sono stati il sesto uomo in campo, quest’anno avremo ancora più bisogno di loro, sarà un campionato difficile ma ce la metteremo tutta!” (Giovedì 14 Luglio 2016)

A1: Quarta stagione in biancoverde per la capitana Arianna Zampieri

BRONI. "C’è solo un capitano!", la Pallacanestro Femminile Broni 93 comunica che la capitana Arianna Zampieri, classe 1988, vestirà per il quarto anno consecutivo la maglia biancoverde numero 15. L’ala veneziana è una giocatrice simbolo per tutto l’ambiente e sarà fondamentale per il nuovo roster di coach ‘Cico’ Sacchi, ha terminato la scorsa stagione di serie A2 con 9,8 punti di media in 26,3 minuti giocati e 4,7 rimbalzi. “Sarà una grande responsabilità e un grande onore ricoprire il ruolo di capitana anche in A1 – spiega Arianna Zampieri -, ma anche uno stimolo in più per dare il meglio di me stessa. Nella massima serie sarà utile portarci dietro la mentalità vincente della scorsa stagione e avendo confermato un buon numero di giocatrici sarà più facile trovare l’alchimia di squadra… mi aspetto un gruppo pronto a dare tutto in allenamento e in partita e a non arrendersi mai“. Come ti stai preparando a questa nuova sfida? “Sto lavorando per poter essere pronta al 100% fisicamente già all’inizio della prossima stagione – continua Arianna -, soprattutto per dare un contributo costante sia negli allenamenti che nelle partite. L’asticella si è alzata, ma sia io che le compagne lavoreremo duro per affrontare al meglio possibile un campionato di tutt’altro livello. Ci vediamo al raduno!” (Sabato 2 Luglio 2016)

A1: XV Opening Day a Lucca

Sarà Lucca ad ospitare il XV Opening Day di basket femminile di serie A1, l’evento che darà ufficialmente il via alla stagione 2016/2017. L’Assemblea di Lega ha deciso di assegnare al Basket Le Mura e alla città di Lucca l’organizzazione della manifestazione, che vedrà tutte le squadre affrontarsi in una due-giorni (sabato e domenica 1-2 ottobre) di sicuro spettacolo. 

(Giovedì 30 Giugno 2016)

A1: Ufficiale, conferma per Alice Richter che resta biancoverde

BRONI. Quarta conferma importante per la nuova Broni di coach ‘Cico’ Sacchi che sta prendendo corpo per il prossimo campionato di serie A1. La società comunica di aver raggiunto l’accordo con l’ala/pivot triestina Alice Richter per la prossima stagione 2016/2017. Classe 1991, Alice è arrivata a fine gennaio in biancoverde facendo subito vedere in campo la sua fisicità e il suo atletismo, un acquisto azzeccato che ha dato un ulteriore salto di qualità e di esperienza alla squadra soprattutto nelle partite chiave come la finale di Coppa Italia e nei Play Off per la massima serie. Ha chiuso la stagione con 7,1 punti di media, 20,3 minuti giocati e 6,1 rimbalzi. “La serie A1 sarà tutt’altro che una passeggiata – dice Alice Richter -, non sarà facile ambientarsi anche se alcune di noi hanno già avuto esperienze in questa categoria. Personalmente credo che l’annata passata resterà nei cuori di tutti oltre che nella storia, d’altro canto dovremo portarci dietro dall’A2 l’entusiasmo e la voglia di non mollare che ci ha fatto promuovere e la consapevolezza che per ogni piccola conquista dovremo lavorare, lavorare e lavorare. Quest’anno – continua Alice - avremo veramente bisogno del sostegno dei tifosi ogni secondo della partita… al minimo errore ci puniranno e dovremo essere brave a stare unite e tenere alta la concentrazione. Proprio per questo motivo vi assicuro che la soddisfazione più grande sarà non solo la vittoria, ma veder un gruppo crescere ad ogni partita. Non vedo l’ora di riprendere dove avevamo lasciato – conclude Richter -, di riabbracciare tutti e di iniziare questa nuova avventura insieme.” (Mercoledì 29 Giugno 2016)

A1: Ufficiale, rinnova Ilaria Bonvecchio

BRONI. Ilaria Bonvecchio rinnova con la Pallacanestro Femminile Broni 93 e vestirà per il terzo anno consecutivo la maglia biancoverde numero 16. La play/guardia trentina classe 1994 ha chiuso la stagione trionfale di Broni con una media di 5,4 punti in 20,7 minuti giocati. "Sono molto contenta di questa riconferma - dice Ilaria Bonvecchio -, in questi due anni mi sono trovata molto bene a Broni. La serie A1 è sicuramente un bel salto, so che ci sarà da lavorare tantissimo e sono pronta per questa nuova avventura. La scorsa stagione siamo state brave a non mollare mai e questa mentalità deve essere il punto di partenza per la prossima… Ci vediamo al raduno ad agosto!" (Domenica 26 Giugno 2016)

A1: Ufficiale, Maaja Bratka resta a Broni

BRONI. Altra importante conferma per la Pallacanestro Femminile Broni 93, Maaja Bratka resta biancoverde. Lo comunica la società dopo aver raggiunto un accordo con la pivot estone classe 1992 per la stagione 2016/2017. Stagione ad alto livello per Bratka quella passata, in serie A2 ha fatto la differenza con 14,7 punti di media in 29,2 minuti giocati e 8,8 rimbalzi. “Sono molto contenta per questa conferma a Broni e di poter giocare nella massima serie italiana – dice Maaja Bratka -, ringrazio la società per la fiducia, sono pronta per questa nuova sfida. Una stagione come quella scorsa non me l’aspettavo proprio, direi irripetibile… in A1 cambieranno tante cose, bisognerà prendere una partita alla volta e poi vedremo come andranno le cose". Come passerai l'estate, Nazionale? "In questi mesi non ho nessun raduno con la mia Nazionale - conclude Maaja - quindi mi sto già preparando per la prossima importante stagione. Non vedo l’ora di tornare in Italia e di rivedere tutti gli amici e i tifosi… speriamo di toglierci altre soddisfazioni insieme”. (Giovedì 23 Giugno 2016)

A1: Ufficiale, confermata Agnese Soli in maglia biancoverde

BRONI. Prima importante conferma per la nuova OMC Broni 2016/2017, Agnese Soli vestirà ancora la maglia numero 17 biancoverde. Lo comunica la società dopo aver raggiunto un accordo con la play umbra classe 1987. Stagione straordinaria quella appena conclusa in serie A2 con 4,5 punti di media in 29 minuti giocati, 3,5 assist a partita e l'mvp della Final Four di Coppa Italia. Professionalità e gran voglia di vincere per Soli che guiderà Broni in regia anche nella massima serie: "Sono contentissima di restare - dice Agnese Soli -, felice di poter vivere questo primo anno di A1 con Broni. Sicuramente c'è molta differenza in questa categoria, il gioco è più veloce, più fisico, ci sono giocatrici di grande esperienza e c'è molta più competizione. Direi che servirà tanto lavoro e impegno in palestra e la voglia di vincere non dovrà mai mancare. Sappiamo tutti che sarà impossibile ripetere la stagione di quest'anno, ma dovrà esserci sempre qualcosa che ti spinga a fare bene. Saluto i tifosi biancoverdi e li ringrazio per tutti gli attestati di stima nei miei confronti, a Broni si sta benissimo e quindi gli do appuntamento ad agosto al raduno per iniziare insieme questa nuova avventura!" (Martedì 14 Giugno 2016)

A1: Ufficiale, Francesca Zara è la nuova Team Manager della OMC Broni

BRONI. La OMC targata ‘Cico’ Sacchi per la prossima serie A1 prende forma a partire dallo staff. Francesca Zara è la nuova Team Manager della squadra, lo comunica la società biancoverde dopo aver trovato un accordo con la ex giocatrice per la stagione 2016/2017. “Siamo molto contenti di essere riusciti ad inserire nello staff tecnico un ruolo fondamentale come quello del Team Manager – spiega il ds Gianluca Caraffini -, quindi di chi debba saper rapportarsi/interfacciarsi con la squadra durante l’anno, una persona che ha dato cosi tanto alla pallacanestro italiana come Francesca. Siamo riusciti a convincerla abbastanza velocemente, sfruttando il fatto che lei sta lavorando con FisioSport a Pavia, quindi si trasferisce in zona e di conseguenza sapendo che aveva smesso di giocare abbiamo messo in piedi questa cosa e l’abbiamo messa in pratica perché siamo convinti che lei ci darà una grossissima mano in termine d’esperienza, di conoscenze nella pallacanestro e anche perché no in termini di rispettabilità, in una squadra in cui ognuno di noi è il ‘signor nessuno’ in questa nuova categoria”. Il 24 aprile 2016 Zara da l’addio al basket giocato con la maglia di Parma nei quarti di finale play off scudetto, un curriculum importante in trent’anni di carriera vincente: 5 scudetti, 2 coppe Italia, 5 supercoppe italiane, 1 coppa Ronchetti con Vicenza, 1 Eurolega con lo Spartak Mosca, 1 Eurocoppa con Napoli,1 campionato russo. 124 presenze in Nazionale ed è stata una delle poche professioniste italiane ad approdare nella WNBA con i Seattle Storm. Ora ritorna nei palazzetti con un nuovo ruolo per portare la sua esperienza in una Broni che sta per affontare per la prima volta nella sua storia la massima serie: “È ruolo molto importante quello del Team Manager – spiega Francesca Zara -, non tutti ce l’hanno e ritengo che come mediatore tra gruppo e società sia veramente fondamentale. Sono felicissima che me l’abbiano chiesto, ho seguito Broni quest’anno perché ha fatto una stagione straordinaria, vincere tutte le partite è stato incredibile e la promozione è più che meritata. Penso di conoscere bene le dinamiche di gruppo – continua Francesca - e le dinamiche delle società, ho visto anche quanto sia importante mantenere il più possibile un clima sereno e disteso durante la stagione e quindi penso di portare la mia esperienza in questo ruolo nel senso di gestire qualche problematica che può nascere durante un campionato. Sicuramente il salto in A1 non sarà facile – conclude Zara -, la mentalità a Broni c’è sicuramente, è chiaro che la categoria è diversa soprattutto a livello di fisicità e di decisioni in campo e quindi magari all’inizio sarà un pò difficile ma se si mantiene questa base di partenza i risultati arriveranno sicuro”. (Lunedì 13 Giugno 2016)