(Aprile 2015)

A2 ultima giornata: Omc, la vittoria a Ferrara sfugge di un soffio

FERRARA-BRONI 63-62 (13-20 ; 12-17 ; 24-16 ; 14-9)

Pff Group: Nori 10, Rosier 3, D’Aloja, Cecconi ne, Rulli 12, Pocaterra ne, Aleotti 3, Rosset 23, Benati, Mini 12. All. Iurlaro.

Omc: Rossi ne, Georgieva 10, Fanaletti ne, Accini 7, Borghi 2, Corradini 14, De Pretto 13, Bonvecchio 7, Vujovic 4, Bona 5. All. Sacchi.

Note: tiri liberi Ferrara 6/13 ; Broni 6/8

FERRARA. Si chiude con una sconfitta di misura il campionato della Omc, che termina la poule promozione al quinto posto con tre vittorie. Una prestazione comunque positiva a Ferrara per le ragazze biancoverdi, che rimangono in partita per 40 minuti. Broni senza pressioni di risultato parte meglio e piazza il primo mini break della partita (5-13): la squadra di coach Cico Sacchi attacca bene il ferro e riesce a far girare la palla sotto canestro. Ma con un 5-0 di parziale la formazione ferrarese ricuce lo strappo (10-13) con una tripla di Mini. Broni non si scompone, trovando nel finale di periodo un nuovo allungo (13-20). Le biancoverdi confermano i progressi visti nelle ultime tre partite stagionali anche nel secondo quarto e, se fossero un po’ più concrete in attacco, potrebbero anche dilatare ulteriormente il vantaggio che arriva comunque sino a +12 (21-33) con cinque punti consecutivi di Giulia Bona. A fare la differenza è soprattutto il tiro da fuori, con Broni che tira con il 43 per cento contro il 9 per cento delle padrone di casa. In avvio di secondo tempo, la Pff Group rosicchia qualche punto (32-40) e poi torna a -5 (39-44). Corradini ci mette del suo anche in attacco, permettendo alla Omc di rimanere avanti, ma nel finale la difesa è meno attenta e le romagnole si rimettono in partita (49-53). Al 32’ Ferrara pareggia (52-52). E’ la svolta della partita che vede le padrone di casa mettere il naso avanti, Bonvecchio a 2 secondi dalla fine ha la palla della vittoria ma il suo tiro si spegne sul ferro, la sfida termina 63-62. Nonostante la partita fosse ininfluente per la classifica finale, i Viking, i tifosi organizzati biancoverdi, non hanno voluto lasciare sola la squadra, arrivando in una ventina nel capoluogo estense.  (Lunedì 20 Aprile 2015)

A2: Omc, a Ferrara termina la stagione

BRONI. Quinta giornata di ritorno della Poule Promozione e ultima partita della stagione per la Omc Broni che domenica affronterà in trasferta al Pala Hilton Pharma di Ferrara la Pff Group. Sfida che ai fini della classifica non conterà nulla (già qualificate per le finali che decreteranno la promozione in A1 il Geas e Ariano Irpino), ma che servirà in casa biancoverde per dare continuità ai risultati e confermare il buon momento di forma. “Sicuramente siamo cresciuti molto in queste ultime giornate – dice coach Cico Sacchi -. Già ad Ariano Irpino abbiamo fatto vedere buone cose, poi a Bologna e in casa con Alpo abbiamo condotto le partite con personalità confermando il nostro buon momento, sia fisico e soprattutto mentale. Domenica a Ferrara vogliamo confermare tutte queste cose e cercare di finire al meglio la stagione, in settimana abbiamo lavorato tanto e bene, preparando al meglio l’ultima partita”. Palla a due ore 18:00, arbitreranno Battista Vitaliano di Firenze e Papini Stefano di Pistoia. (Venerdì 17 Aprile 2015)

A2: Omc, superata Alpo tra gli applausi 

BRONI-ALPO 70-56 (19-16 ; 17-19 ; 20-7 ; 14-14)

Omc: Rossi 3, Georgieva 16, Fanaletti, Accini 8, Borghi 10, Corradini 3, De Pretto 12, Bonvecchio 13, Vujovic 4, Bona 1. All. Sacchi.

Ecodent: Toffali 6, Borsetto 2, Rossi 5, Ruffo 2, Zanella 3, Bottazzi, Pavanello, Zanardelli, Fumagalli 4, Carraro 7, Terenzi 16, Monica 11. All. Soave.

Note: tiri liberi Broni 9/11 ; Alpo 8/9

BRONI. Vincere per il pubblico del PalaBrera: obiettivo centrato per la Omc che sfata il tabù delle partite casalinghe in questa poule promozione, piegando l’Ecodent Alpo, con cui aveva già vinto nella partita di andata. Le biancoverdi tornano a raccogliere due punti in casa dopo quasi quattro mesi di distanza. Infatti l’ultimo sorriso era datato 18 gennaio quando il successo su Genova regalò l’accesso a questa seconda fase. Le ragazze di coach Cico Sacchi dovevano confermare le buone prestazioni delle giornate precedenti sia sul parquet di Ariano Irpino che quello di Bologna. Dopo un avvio di studio, col passare dei minuti Broni ha trovato la giusta fluidità in attacco. Il primo tempo vive di continui strappi, con vantaggi che però arrivano al massimo al +6 di Broni (14-8 al 6’) con un canestro di Georgieva in sospensione. Alla fine del primo tempo saranno dieci i punti della pivot bulgara, miglior marcatrice assieme a Terenzi (pure lei a 10). L’Alpo però ricuce lo strappo in un attimo (16-16 al 8’), poi ci pensa la solita tripla di Borghi dall’angolo a chiudere i conti del primo periodo (19-16). Nel secondo quarto la musica non cambia: le due squadre continuano a rincorrersi. La Omc arriva in due occasioni a +5 (26-21, 30-25), ma non riesce a conservare il mini break. Qualche pallone perso malamente in attacco vanifica i tentativi di allungo delle oltrepadane. La svolta in avvio di ripresa quando Broni mette il turbo attaccando con maggior convinzione il ferro. Valeria De Pretto inizia a segnare a ripetizione e il fallo tecnico fischiato ad Alpo consente due possessi consecutivi alla Omc che volano sul 56-38 (27’). La formazione veronese trova difficoltà nella difesa biancoverde che nel finale di periodo concede solo due liberi. Broni piazza un parziale di 20-7, mettendo una seria ipoteca sulla vittoria. Nel periodo conclusivo, dopo un mini break di 4-0 dell’Alpo, Broni riprende la sua corsa spedita. Il quintetto non molla un minuto e quando, dopo l’ennesimo canestro, coach Sacchi richiama in panchina De Pretto la ragazza viene salutata da un standing ovation di tutto pubblico del PalaBrera.  Domenica prossima ultima partita di poule promozione a Ferrara che chiude la stagione 2014/2015. 

(Lunedì 13 Aprile 2015)

A2: Omc, ultima al Brera contro l'Alpo

BRONI. Penultima giornata di Poule Promozione e ultima partita al PalaBrera per la Omc Broni, che domenica ospiterà sul parquet di via Galileo Galilei l’Ecodent Alpo Basket di coach Soave. Dopo due vittorie esterne in questa fase, una proprio all’andata contro le veronesi, le biancoverdi cercheranno di regalare la prima soddisfazione interna ai propri tifosi. “Pensiamo a terminare al meglio questo campionato – dice il dirigente responsabile Gianluca Caraffini -, regalando finalmente una gioia ai nostri tifosi, se la meritano! Al termine, fra due settimane, faremo i conti tracciando un bilancio su questa stagione… poi vedremo il da farsi per il futuro”. L’ultimo appuntamento per il Popolo Biancoverde è per domenica alle ore 18:00, arbitreranno Fabbri Giacomo di Cecina (LI) e Luporini Stefania di Lucca. (Venerdì 10 Aprile 2015)

A2: Il momento più atteso...

Dopo 185 giorni Zampieri c'è!

BRONI. Dall’inizio alla fine, da quel cercare di sentirsi mentalmente nel gruppo e però poi costretta ad allenarsi da sola. Lei e la rieducazione, lei e le tabelle da seguire, lei e i ‘cinesini’ a terra da dribblare, lei e il fisioterapista: per mesi l’unico che ti incita, che non ti fa mollare e ti fa lavorare duro. Ora il momento più atteso, 185 giorni dopo quel brutto infortunio al ginocchio arriva l’ultimo referto, quello del campo, Arianna Zampieri c’è! Al PalaBrera con le compagne… tra le compagne, si è allenata, ha sudato con loro… in un giorno come sempre straordinariamente normale: ”È stato emozionante – spiega la capitana Arianna Zampieri -. Non sono mai stata cosi tanto tempo lontano dal campo di basket da quando ho 6 anni, mi mancava troppo. Nel momento in cui ho cominciato a corricchiare, palleggiare e tirare, sorridevo dentro di me!” Come hai passato questi mesi post-operazione? “Dopo l’operazione mi son fatta un bel pó di viaggi a Pavia , fisioterapia e riabilitazione in acqua praticamente tutti i giorni per più di 4 mesi.. È stato un periodo veramente difficile, sia psicologicamente che fisicamente, ma pian piano percepivo i progressi , come tuttora, e sono convinta che la serenità e la forza di volontà per lavorare al meglio me l’abbiano trasmessa in parte le persone che mi sono state accanto, lo staff di Fisiosport, senza dimenticare il supporto della Società di Broni e dei Viking”. Vedere le tue compagne giocare dalla tribuna come è stato? “Stare seduta in tribuna questa stagione è stata durissima! – continua Arianna - Ho tifato per le mie compagne e per Broni, ho gioito con loro per le vittorie e rimasta male/incazzarmi con loro per le sconfitte.
 Guardando allenamenti e partite da fuori ho imparato a vedere le cose un pó diversamente da come le vedevo da giocatrice, per forza di cose cogli aspetti che da dentro al campo ti sfuggono o a cui non ci pensi mentre sei a correre su e giù… Posso dire che ho cercato di trarre il lato positivo dall’infortunio imparando a osservare e lavorando da sola. Ciononostante avrei preferito rimanere in campo, sia chiaro!” Ora che hai ripreso la routine quotidiana con la squadra, a quando il tuo completo rientro? “Finalmente ho iniziato ad allenarmi con le mie compagne – conclude Zampieri -, e penso che a breve potrò fare un allenamento completo, con attacco e difesa. Vista la 'lunghezza' del campionato e la mia solita fortuna, sarò prontissima a maggio per l’inizio dell’estate… 
ma continuerò ad allenarmi durante i mesi di pausa per essere al 100% a fine agosto”. (Martedì 7 Aprile 2015)

Pronta la nuova sede della PFBroni 93

BRONI. È tutto pronto per il taglio del nastro della nuova casa della Pallacanestro Femminile Broni 93. Domenica 12 aprile alle ore 16:00 prima dell’incontro di Serie A2 tra Omc Broni e Alpo Verona, alla presenza del vice sindaco Antonio Riviezzi, alla Società PFBroni 93, alle giocatrici della prima squadra e ai tifosi biancoverdi sarà inaugurata la nuova sede ricavata all’interno della palestrina del PalaBrera. “L’idea della nuova sede al palazzetto nasce dalla nostra convinzione che il PalaBrera deve essere la casa del Basket Femminile di Broni, oltre che naturalmente del basket di Broni in generale – spiega il vice presidente Bruno Cipolla -. La sede deve essere il cuore della Società ed è giusto che sia all’interno del palazzetto e che venga usata per riunioni, conferenze stampa, incontri con le giocatrici e coi procuratori, visione filmati delle partite e verrà utilizzata anche per eventuali premiazioni. Inoltre lo spazio a fianco della sede verrà adibito a magazzino sempre della PFBroni 93, i lavori dovrebbero iniziare subito dopo le festività Pasquali. La sede è stata dedicata ad Andrea e Antonio – continua Cipolla -: due ragazzi di Broni che ci hanno lasciato troppo presto e con lo stesso destino. Andrea ha allenato e vissuto per il basket della nostra città, Antonio si è dedicato con tenacia e disponibilità in questa stagione con la prima squadra della Omc. Alla parete esterna della sede sarà pitturato a mano il logo della PFBroni 93 e appesa la targa con la dedica”. Al termine dell’inaugurazione l’Eclipse American Bar di Broni offrirà un rinfresco a tutti i partecipanti. (Sabato 4 Aprile 2015)